• TUTTO SUL MERCATO DELLA LAZIO: DOVE? SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

Lazio, Inzaghi: “Che orgoglio ricevere il Premio Maestrelli, continuiamo così”

Lazio, Inzaghi: “Che orgoglio ricevere il Premio Maestrelli, continuiamo così”

Pochi istanti fa è stato assegnato al tecnico della Lazio, Simone Inzaghi, il “Trofeo Tommaso Maestrelli” all’interno della categoria “Allenatori di Serie A”

di redazionecittaceleste

ROMA – Pochi istanti fa è stato assegnato al tecnico della Lazio, Simone Inzaghi, il 36esimo “Trofeo Tommaso Maestrelli” all’interno della categoria “Allenatori di Serie A”. Queste le parole di Inzaghi ai microfoni di TuttoMercatoWeb: “Sono molto orgoglioso per questo riconoscimento, noi della Lazio sappiamo cosa ha significato Tommaso Maestrelli per tutti quanti”

“Un premio dedicato a lui è motivo di grande orgoglio. Ora in campionato siamo in un ottimo momento, dobbiamo continuare così. Il campionato è lungo e ogni domenica è piena di insidie. Dobbiamo essere bravi a farci trovare pronti alla ripresa domenica. Luis Alberto? Lui è un ottimo giocatore, con grandissime qualità. Quest’anno non ha avuto problemi, si allena regolarmente e sente la fiducia del pubblico e dell’ambiente. Deve continuare come tutti i suoi compagni”.

Su Immobile: “Per quanto riguarda la Nazionale, penso che Mancini stia utilizzando lui e Belotti nel miglior modo possibile. basta vedere i risultati dell’Italia. Sono due ottimi giocatori che da anni stanno avendo un buonissimo rendimento. Un domani potrebbero giocare insieme. Ciro sta ottenendo ottimi risultati, al di là dei gol è un grande uomo squadra. Non mi stupiscono i suoi record. Ci ha abituati bene e credo possa continuare su questi livelli. Ha sempre avuto ottimi standard, è un ragazzo serio che si allena nel migliore dei modi”.

Sul mercato: “Prima del mercato ci sono tante partite da giocare. Vedremo quello che succederà, ora conta rituffarci nel campionato. Avremo anche una Supercoppa da giocarci a dicembre. Un vantaggio giocare solo per il campionato? Assolutamente no. Lo scorso anno sapevamo che vincendo la Coppa Italia saremmo andati in Europa direttamente. In queste partite abbiamo commesso degli errori, in due gare con il Celtic abbiamo avuto anche episodi che non sono dipesi da noi e che ci hanno danneggiato”.

Sul campionato: “La Juventus ha trovato una rivale per lo scudetto. L’Inter sta tenendo il passo, sono due grandissime squadre. Vedremo chi la spunterà alla fine. Napoli? So solo che è un’ottima squadra con un grande allenatore. Si riprenderà perché ha giocatori forti. Corsa Champions? Ci sono tante squadre attrezzate, ma è presto per fare un bilancio. La classifica si sta delineando, ma per tirare le somme bisognerà aspettare”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy