Lazio, Leiva già pronto per la ripresa del campionato

Il brasiliano sta bruciando le tappe dopo l’operazione al ginocchio. Sono passate più di 5 settimane

di redazionecittaceleste

ROMA – Tredici anni fa sbarcava in Europa il fenomeno Leiva. A Liverpool non l’hanno ancora dimenticato, ieri addirittura è partito fra i tifosi il sondaggio per votare il suo momento più bello. E pensare che i Reds sono tornati a vincere tutto, proprio dopo il suo addio. Lucas però non ha nessun rimpianto, lo assicura in un’intervista fiume al canale ufficiale nella trasmissione “Legends in Lockdown”: «Quando il Liverpool ha alzato la Champions ero molto felice. Mio figlio, la mia famiglia, ora siamo tutti tifosi dei Reds. Certo, pensi sempre: ‘Se avessi aspettato un attimo… ‘. Ma, a dire il vero, non ero felice. E quando non sei felice, non ha senso continuare. Paradossalmente è meglio vedere il Liverpool vincere da fuori. Quando lo fa, sono entusiasta come se ancora giocassi con quella maglia. Posso dire di aver vinto la Champions come tifoso». Ora Leiva è però pronto a rigiocarla con la Lazio: «Il club biancoceleste mi ha accolto a braccia aperte e mi ha dato molte responsabilità sin da quando sono arrivato, perché venivo dal Liverpool ed ero colui che avrebbe dovuto portare esperienza alla squadra. Da quando sono qui abbiamo vinto tre titoli, ora siamo secondi in campionato e tutto è fantastico. Mia moglie e i miei figli si trovano alla grande a Roma, il clima è meraviglioso. Quindi ogni cosa sta andando per il verso giusto. Come ho detto, volevo giocare, far vedere quanto valessi affrontando una nuova sfida. E sono stato in grado di farlo». Lo sta dimostrando anche nel recupero dopo l’operazione al ginocchio.

RIPRESA
Non molla mai, il brasiliano, fuori è come in campo. Domenica non s’è fermato, ieri ha continuato a correre e ad accarezzare il pallone. Sono passate più di cinque settimane dall’intervento, Lucas sarà pronto qualora la Serie A dovesse riprendere a metà giugno. Vuole lottare e provare a vincere lo scudetto, convincere altri campioni come lui a scegliere la Lazio: «Ormai una grande squadra, non più una Lazietta. Vogliamo essere primi in tutti i campi – assicura Lotito – ed essere padroni del nostro destino». Ha esultato ieri, il presidente, per la riapertura agli allenamenti di gruppo dal 18 maggio. Adesso l’obiettivo è far riprendere a tutti i costi il campionato. La Lazio sogna il terzo tricolore dopo i due del passato. Il presidente finalmente non li denigra e li riconosce con orgoglio: «Adesso c’è più stabilità, ma tutto ciò che la Lazio ha vinto prima della mia gestione è giusto che venga rimarcato, fa parte della nostra storia, anche sofferta, che ci rende ciò che siamo dal 1900». Dopodomani saranno trascorsi 20 anni dall’ultimo scudetto.

>>> LEGGI TUTTE LE ALTRE NOTIZIE SULLA S.S.LAZIO! <<<

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy