Lazio, Luis Alberto ritorna Mago e dimentica ogni malanno

Il numero 10 aveva accusato qualche problema prima e dopo il derby, con la Spal torna l’uomo più decisivo nel gioco d’Inzaghi

di redazionecittaceleste

ROMA – Non rimpingua il bottino dei suoi assist solo perché c’è un tocco di qualche compagno subito dopo il suo. Ma gli applausi post-Spal restano scroscianti anche per Luis Alberto. Batte il corner sulla testa di Lulic, che fa la torre per Immobile in occasione del vantaggio. Dà pure a Lazzari la palla del raddoppio, che colpisce il palo prima d’essere ribattuto in porta da Caicedo. Dalla distanza calcia mogio, ma lo spagnolo torna un rullo compresso con colpi di genio. Meno male che si rivede il Mago, non il giocatore che dopo il derby aveva accusato un malanno dietro l’altro. C’era il timore che Luis Alberto stesse rientrando nel tunnel dell’anno scorso, fra pubalgia, caviglie e problemi vari legati a qualche prestazione sotto tono. Invece il numero dieci si rialza subito e dimostra d’essere un altro. Venerdì aveva fatto un controllo anche per un piccolo affaticamento, onestamente ieri però ha corso come un forsennato. Poco importa se abbia avuto qualcosa davvero, conta solo che Luis Alberto sia tornato a un livello stratosferico. Decisivo per chiudere con la Spal immediatamente il conto. Così lo spagnolo può persino esultare su Instagram il giorno dopo la vittoria per 5-1, c’è tanto del suo piede fatato: “E altri tre punti! È sempre una gioia ottenere una vittoria in casa! Continuiamo a lavorare!”, il messaggio scritto sul proprio profilo. Dopodomani Luis Alberto sarà ancora fondamentale, poi è atteso allo scontro diretto con l’Inter. All’Olimpico non fallirà come a San Siro.

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy