• SEGUI LA LAZIO IN DIRETTA: ACCENDI IL CANALE 85 DELLA TUA TV!

Lazio-Luis Alberto, ora è gelo: si va verso l’addio a fine stagione

La frattura con la società dopo la sua uscita sembra davvero insanabile

di redazionecittaceleste

ROMA – Linea dura su Luis Alberto. Stangata economica e tecnica, anche se quest’ultima sarà da decidere insieme a Inzaghi. Nonostante siano passati alcuni giorni dal pesante sfogo dello spagnolo via social, il clima attorno a lui non si è affatto rasserenato da parte della società. Lotito è ancora furibondo, il direttore sportivo Tare pure. Tra i due, il dirigente albanese è quello che ci è rimasto sicuramente più male perché col giocatore ha un rapporto speciale che va dal primo giorno del suo arrivo e poi perché era da dicembre che spingeva il presidente per fargli rinnovare il contratto. Inizialmente il patron non era così convinto, ma Tare pressava tanto, lo considerava il giusto premio per quello che il Mago aveva fatto vedere in campo. E così è stato, tanto da annunciarlo a fine settembre, anche se era pronto da almeno un paio di mesi. Ma quanto è successo tra venerdì e sabato, con le parole sull’aereo e le scuse fatte a modo suo, trascurando quanto preparato con Peruzzi, hanno messo la parola fine sul rapporto col direttore sportivo. Almeno per ora.

LA STRATEGIA
La Lazio non ha fatto ancora alcun passo col giocatore (che aspetta l’arrivo del suo manager che attende il pagamento di alcune commissioni), né contattandolo telefonicamente o convocandolo in ufficio. Per ora niente. Gelo e silenzio totale. Oggi qualcosa accadrà. Lui, il giocatore, sabato e ieri si è allenato senza problemi, lavorando sodo in palestra e in campo e lo stesso farà nella giornata odierna. Ha parlato con Peruzzi e con Inzaghi di quanto è accaduto, ma non sa nulla di un eventuale provvedimento che arriverà nei prossimi giorni. Al di là di quanto ha detto tramite il suo profilo social personale, sa di aver sbagliato il momento, ma cocciuto e orgoglioso com’è non intende arretrare di un millimetro per la storia legata agli stipendi. Ed è questo che più ha dato fastidio a Lotito e a Tare, anche aver reso pubblica una situazione delicata in un momento complicato. La società non intende passarci sopra e prepara una multa salatissima che può essere anche superiore ai 50.000 euro. Non solo. Il club vorrebbe punirlo anche da un punto di vista tecnico, ma allo stesso tempo non vuole passare sopra a Inzaghi, tanto che si deciderà insieme. A caldo Lotito ha confidato ad amici che Luis Alberto meritava di essere messo fuori rosa, ma poi ci ha ripensato perché sa bene quanto sia forte e fondamentale per il tecnico e per la Lazio. Se ne parlerà con l’allenatore e si deciderà e insieme lo diranno al giocatore, con il presidente presente. Forse panchina a Crotone o addirittura tribuna. Niente è stato deciso.

L’ADDIO
Per il presente la punizione sarà pesante, ma il rapporto tra Luis Alberto e la Lazio si è rotto. La sensazione però è che, nonostante il recentissimo rinnovo, sia così da un po’ di tempo. Se non si aggiusteranno le cose, e allo stato attuale è assai complicato solo pensarlo, a fine stagione le strade si divideranno con Lotito che lo metterà sul mercato. Sullo spagnolo non mancano gli estimatori, ma il prezzo non sarà basso. Anche lì, c’è da scommetterci, ci sarà battaglia. Per il momento si tenterà di salvare il salvabile e andare avanti, con Inzaghi che sarà costretto a mediare quasi ogni giorno.

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy