Lazio, riecco Luis Alberto e Immobile: 115 gol e 65 assist insieme

La coppia ha dei numeri davvero straordinari

di redazionecittaceleste
notizie Lazio: Immobile e Luis Alberto

ROMA – Vola Ciro Vola. E meno male che il colpo di testa non è nemmeno la sua specialità. Terzo gol di capoccia, Immobile salta ed è una cavalletta. Sembra avere i trampoli di Cristiano Ronaldo contro la Sampdoria. Vieri dei tempi d’oro per la girata o Klose a Lecce, per restare ai miti (si avvicina Piola) di casa. Tredicesimo centro stagionale compresi i 5 in Coppa. E resta ancora il Milan per chiudere questo 2020 da copertina. Scarpa d’oro a secco solo contro il Verona: «Ne vale dieci questa vittoria. Contro il Napoli ci siamo ritrovati a livello mentale. E’ tornata la vera Lazio». Già, la Lazio c’è. È viva e lotta per la Champions. Serviva una reazione dopo il ko contro il Verona e il pari con il Benevento, e la squadra ha risposto presente nonostante le tante assenze (vedi Leiva, Correa e Acerbi). Inzaghi nei giorni scorsi, dopo la sfuriata del presidente Lotito, aveva fatto quadrato chiedendo una prova d’orgoglio. Lo spogliatoio ha reagito alla grande. La vittoria per 2-0 contro il Napoli, se vogliamo, vale doppio. Primo perché i biancocelesti hanno battuto una grande e secondo perché ora gli uomini di Gattuso sono distanti solo 2 punti. La Roma, quarta, ha appena tre lunghezze di vantaggio. La classifica ha ritrovato la sua bellezza. Non certo per Ringhio che contro la Lazio si è ritrovato senza Osimehn, Insigne e Mertens. E subisce due gol su azione: prima di ieri in trasferta ne aveva subito solo uno. Nel momento più difficile è ancora Immobile a trascinare la squadra. Rete e assist. Segna dopo appena nove minuti. Sale in cielo a riprendere le altre. La Scarpa d’Oro stavolta ci mette la testa. Un altro passo verso il record di Piola. Ciro indica la via e i compagni lo seguono. Perché al di là della straripante bellezza del gol c’è l’orgoglio di un gruppo. Di uno spogliatoio accusato di giocare bene solo quando ad introdurre la partita c’erano le note della Champions League. Ciro firma l’ottavo centro in campionato e poi serve all’amico Luis Alberto l’assist per il riscatto. Il Mago ringrazia e ricama alla sua maniera. Finalmente la risposta che si attendeva dallo spagnolo. Ora i numeri del fantasista e di Ciro insieme sono d’oro: insieme 115 gol e 65 assist, roba da fenomeni del globo. E intanto, parlando del mercato della Lazio, arrivano grosse indiscrezioni: >>> “9 trattative possibili a gennaio!”<<<

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy