Lazio, sei personaggi in cerca di gloria

Bastos, Vavro, Jony, Lazzari, Cataldi e Berisha devono riscattarsi per motivi diversi contro il Rennes

di redazionecittaceleste

ROMA – E’ un altro esame di maturità. Poco importa che, dopo l’esordio traumatico a Cluj, sia a rischio l’Europa. Inzaghi mette addosso a Bastos, Vavro, Jony, Lazzari, Cataldi e Berisha la responsabilità. E’ importante la posta, contro una squadra forte come il Rennes è ancora più tosta, ma il tecnico vuole mettere alla prova la panchina. Scommette, punta sulla loro voglia diversa di rivincita.

In Romania s’era salvato solo Jony sulla fascia, Bastos e Vavro avevano combinato un disastro dietro l’altro nella ripresa. L’angolano si è riscattato a San Siro, lì dove Jony in fase di ripiegamento è entrato nel panico: l’esterno asturiano deve rimediare al gol di D’Ambrogio. Vavro invece è ancora un oggetto misterioso: è uscito a farfalle sulla rete della vittoria rumena, contro il Rennes dovrà far vedere i suoi progressi nella retroguardia. _Non aveva mai giocato a tre in carriera, a Cluj nel secondo tempo è andato parecchio in difficoltà. Acerbi rimarrà comunque al centro della difesa, alle sue spalle Strakosha. A destra tornerà Lazzari, messo sempre più alle strette dalla rinascita di Marusic: meno male che il montenegrino è ancora squalificato, l’ex Spal deve tornare a volare come alla prima giornata di campionato per riprendersi definitivamente il posto.

MEDIANA
Centrocampo totalmente cambiato rispetto all’ultima gara col Genoa, da capire se si sistemerà Parolo o Cataldi in regia. Ieri l’ex Primavera è stato provato al posto di Leiva, in estate era stato indicato da Inzaghi proprio come il suo vice in mediana. Danilo preferisce giostrare da mezzala, ma con 36′ sulle gambe fra campionato ed Europa, in questo momento s’accontenta di qualsiasi scelta. Ha avuto sinora più chance di lui persino Berisha, ma negli 84′ disputati non ha certo dimostrato d’essere quello rianimato dal Kosovo contro l’Inghilterra. Anzi, alla prima in Romania è stato sostituito perché sembrava l’antico fantasma, passaggi all’indietro, corse a vuoto e nessuna idea. Valon stasera dovrà inserirsi molto di più in area, dove Caicedo e Immobile (Correa a riposo per l’affaticamento all’adduttore) torneranno a far coppia. E’ il momento che le punte ricomincino a segnare (al debutto gol di ginocchio di Bastos) anche in Europa.

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy