• TUTTO SUL MERCATO DELLA LAZIO: DOVE? SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

Lazzari, la storia di un treno che non si ferma mai

Lazzari, la storia di un treno che non si ferma mai

Aveva pensato di mollare quando a sedici anni era stato scartato. In nove anni ha fatto il salto dalla Serie D alla Nazionale

di redazionecittaceleste

ROMA – Sette anni in Toscana a fare il treno, adesso Lazzari prende l’aereo. Sarà a giorni nella capitale per sposare la Lazio. L’accordo con Lotito c’è da tempo, un quinquennale da 1,2 milioni a stagione. Finalmente però ieri il presidente Mattioli ha spezzato il cordone. Fumata bianca con la Spal a nove milioni più due di bonus, Murgia a Ferrara nell’affare con controriscatto voluto da Tare.

>>> CITTACELESTE TI PORTA IN SARDEGNA! <<<

Proprio Alessandro ha parlato a Manuel dell’ambiente biancoceleste, Lazzari a Roma vuole continuare a volare. Sempre più in alto, senza mai più precipitare. Ha rischiato tanti anni fa di cadere, a 16 anni aveva addirittura pensato di smettere. L’operaio di Trissino («Se non avessi giocato a calcio avrei lavorato in fabbrica») era stato scartato dagli Allievi del Vicenza, i suoi genitori lo convinsero a continuare la scalata. Dal Montecchio in D, nove anni dopo, Lazzari vedrà – dopo il primo affaccio in Nazionale allo stadio Da Luz col Portogallo – l’Europa. Non vedeva l’ora di lasciare le vacanze in Sardegna per mettersi all’opera. Ha parlato con Inzaghi e gli ha promesso che scartavetrerà quella fascia destra con la sua voglia. A 25 anni Manuel ha la fame di un ragazzino appena arrivato dalla Primavera.

RECOMPRA
Invece comincia ufficialmente a luglio la sua nuova avventura, dopo un’altra annata strepitosa in Serie A. Otto assist l’anno scorso a Ferrara, Lazzari ha messo la marcia più alta. Il suo idolo è Cancelo, eppure lo ha superato in ogni numero nell’ultima annata. Perché nessuno come Manuel va sul fondo e crossa. Ha persino inaugurato su Youtube un tutorial su come si fa: «Ho studiato tanto. Prima ero veramente scarso, saltavo l’uomo e lanciavo la palla in curva». Mister Semplici lo ha trasformato in una macchina, Inzaghi lo farà sfrecciare a 200 all’ora. Per Auronzo Lazzari ha già fatto il pieno di euforia. Contento della fumata bianca, anche l’ex compagno Murgia. Ama la Lazio, ma vuole giocare con continuità. Alessandro potrà tornare a Formello (c’è il diritto di recompra a 14 milioni) se riuscirà a emergere a Ferrara.

DAL 2 MAGGIO CITTACELESTE TV LA TROVI SUL CANALE 85 DEL TUO DIGITALE TERRESTRE. RISINTONIZZA I CANALI E RESTA CONNESSO H 24 AL MONDO LAZIO!

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy