gazzanet

RIVIVI IL LIVE / Lazio, Inzaghi: “Samp organizzata, valuteremo Correa”

Lazio: conferenza stampa di Simone Inzaghi

Queste le parole del tecnico della Lazio, Simone Inzaghi, alla vigilia della sfida contro la Sampdoria

redazionecittaceleste

ROMA - Contro Ranieri non ha mai vinto in 10 precedenti. Ma adesso non ha nessuna paura, Inzaghi. Vuole l'undicesimo successo consecutivo, dopo la vittoria casalinga sul Napoli. Vuole festeggiare la sua centesima vittoria davanti ai suoi tifosi. Queste le parole del tecnico della Lazio alla vigilia della sfida contro la Sampdoria:

Sul girone di ritorno: "Abbiamo avuto un girone d'andata strepitoso, il nostro obiettivo è ricominciare il girone di ritorno come abbiamo chiuso quello d'andata. Ci saranno avversari forti che renderanno il nostro cammino difficile"

Sul distacco da Roma e Atalanta: "Noi dobbiamo continuare il nostro percorso sapendo che abbiamo fatto qualcosa di straordinario. Le nostre avversarie potranno far bene come abbiamo fatto noi. Ogni domenica ci sono insidie e le nostre contendenti faranno di tutto per riprenderci"

Sugli indisponibili: "Marusic non ci sarà, Cataldi sarà fuori per 15-20 giorni. A Danilo va fatto un plauso, ha giocato tre partite acciaccato. Il problema al polpaccio non è scomparso, ha voluto esserci con la Cremonese. Ritornerà più forte di prima. Correa? Si è allenato lunedì perché è un calciatore generoso. Voleva esserci con Napoli e Cremonese, l'abbiamo fermato per tre giorni. Oggi cercheremo di prepararlo, vedremo le sue risposte"

Su Immobile: "Martedì ci ha dato una grande mano, ha giocato 72 minuti. Si è allenato, lì davanti con le rotazioni abbiamo avuto qualche ostacolo. A Immobile ho chiesto un sacrificio particolare e ha risposto benissimo"

Sul mercato: "Abbiamo un mese di gennaio molto impegnativo. Poi a febbraio ci sarà il recupero. Con la società stiamo parlando, vogliamo migliorare la squadra. Se questo può avvenire bene, sennò andremo avanti con questa rosa. Dovremo stringere i denti ed essere molto bravi. Poi si tornerà alla normalità, senza l'Europa League"

Su Correa: "Vediamo come risponde all'allenamento di oggi, abbiamo un ciclo intenso. L'obiettivo è guardare alla prossima partita, oggi è quella della Sampdoria. Su cosa possiamo migliorare? Dobbiamo credere in quello che stiamo proponendo, ragionando da squadra. Solo così possiamo vincere tante partite"

Acerbi e Radu diffidati: "Non farò calcoli, troviamo una squadra organizzata, solida e fisica. Hanno quattro attaccanti molto bravi, osservati speciali Quagliarella e Gabbiadini"

Sulla maturità tattica: "Dobbiamo esser bravi a trovare soluzioni importanti. Abbiamo un grosso dispendio di energia sui quinti, domani non ci sarà Lulic. Toccherà a Jony, siamo in buone mani. Ha sempre dato ottime risposte"

Sull'anticipo della gara di Napoli in Coppa Italia: "Ci sarebbe piaciuto giocare un quarto di finale in casa, siamo sempre dovuti andare in trasferta. Eravamo consapevoli di quello che sarebbe accaduto"

Su Jony: "Mi dà ottime garanzie. E' spesso subentrato nel migliore dei modi"

Sugli obiettivi: "Noi abbiamo bene in testa il nostro obiettivo. Dopo che abbiamo vinto diversi trofei, penso che sia arrivato il momento di arrivato in Champions. Lo avremmo meritato prima ma non è capitato. Ho detto che manca poco allo Scudetto solo per le vittorie consecutive, nient'altro".

Potresti esserti perso