Luis Alberto e un altro tabù sfatato

Non aveva mai segnato alla Juve, in Supercoppa a Riyad è stato strepitoso e ha inaugurato le danze

di redazionecittaceleste

ROMA – Non solo tacco e punta, ma anche cuore e carattere. Ha rischiato di non giocare Luis Alberto, invece ha stretto i denti ed è stato per l’ennesima volta uno dei protagonisti con le sue magie. Da almeno un paio di settimane lo spagnolo si porta dietro un leggero fastidio muscolare e non per farsi mancare niente a Cagliari aveva rimediato puro un pestone alla caviglia. E’ stato a riposo, ma un po’ d’apprensione c’era sempre, soprattutto da parte di Inzaghi. Il fantasista però non so è dato per vinto, ha continuato ad allenarsi come se niente fosse, anche se poco prima della gara ha ingerito un antidolorifico. Una bella prova di forza e resistenza, vedendo come si è mosso in campo. Non solo, ha sfatato un altro tabù in questo anno fatato: non aveva mai segnato alla Juve, in Supercoppa si è sbloccato. Quarto centro stagionale come se il numero degli assist non fosse già esagerato. Adesso, vista la squalifica che gli verrà inflitta per il giallo rimediato domenica (era diffidato), salterà Brescia e tornerà col Napoli l’11 gennaio.

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy