Nicchi su Lazio-Atalanta: “I rigori? Sacrosanti”

Ecco le parole del presidente dell’Aia, Marcello Nicchi

di redazionecittaceleste

ROMA – Tra i tanti commenti in seguito alle polemiche di Gasperini dopo LazioAtalanta, è arrivato anche quello del presidente dell’Aia, Marcello Nicchi. Ecco come ha tuonato quest’ultimo ai microfoni di Radio Anch’io Sport: “La polemica di Gasperini? Sono due rigori sacrosanti. Non è compito nostro sindacare sulla forza del pestone o sul danno subito. Fino ad una settimana prima Rocchi era considerato il miglior arbitro italiano, bisogna accettare quello che capita in campo e gli allenatori ci devono dare una mano. I tecnici devono conoscere il regolamento. Le dissertazioni si facciano nelle sedi opportune, in questo modo si crea solo discredito e si mette sulla strada sbagliata il moviolista o il giornalista. Ci sono comportamenti a fine partita che sono boomerang disarmanti per la legalità e le regole del calcio. Quando un arbitro viene aggredito a parole, scambiando il terzo tempo come un momento per protestare, poi non ci meravigliamo se sui campi delle categorie minori quelle proteste si trasformano in calci e pugni per gli arbitri. Le regole le ha capite il pubblico, che dimostra di accettare le decisioni degli arbitri”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy