Positività? Tutti in quarantena! La ripresa della Serie A si allontana…

Le ultime direttive del CTS allontanano la possibile ripresa della Serie A

di redazionecittaceleste

ROMA – Se la politica è l’arte del compromesso, di questi tempi non se ne vede nemmeno l’ombra. Le questioni, piuttosto, sembrano soggette ad un forzuto braccio di ferro che tiene tutto il sistema in una dannosa paralisi: il tempo passa e le questioni vengono procrastinate. Ma per quanto tempo si potrà ancora aspettare?

TUTTI IN QUARANTENA – Nel frattempo il Comitato Tecnico Scientifico – che però ha aperto agli allenamenti di squadra dal 18 maggio – fa sapere che non c’è altra via che la quarantena di squadra nel caso in cui venisse riscontrato un calciatore positivo. La proposta della FIGC di considerare quel calciatore alla stregua di un infortunato, e lasciarlo da solo in isolamento, non ha trovato il placet degli esperti. Una situazione, questa, che rende sempre più complicata la ripresa della Serie A: il rischio di uno stop and go rende troppo incerta la naturale prosecuzione del torneo. E, per tanto, non è da escludersi che si possa finire qui.

Nubi aleggiano sul futuro del calcio. È chiaro, infatti, che se il CTS non ragioni su una possibile alternativa a questo modello, sarà impossibile tornare a giocare. Ora come a settembre.

Di Giovanni Manco.

>>> LEGGI TUTTE LE ALTRE NOTIZIE SULLA S.S.LAZIO! <<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy