• LE ULTIME NOTIZIE SULLA LAZIO? TUTTO IN DIRETTA SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

Rebus stipendi – Bundesliga esempio, in Ligue 1 disoccupazioni parziali

Rebus stipendi – Bundesliga esempio, in Ligue 1 disoccupazioni parziali

Ecco la situazione stipendi negli altri campionati top

di redazionecittaceleste
Monchengladbach primo in Bundesliga

ROMA – Non solo in Serie A ovviamente i club si stanno interrogando sulle modalità del taglio degli stipendi ai calciatori. In Italia ancora non è stata trovata una soluzione. Stessa cosa vale per la Liga, dove il Barcellona ha provato a optare per la decurtazione del 30%, ma i calciatori si sono opposti. Idem in Inghilterra anche se a differenza della Premier League, dalla Championship in giù i giocatori si sono detti favorevoli al taglio. Chi invece sta prendendo decisioni sono la Ligue 1 e la Bundesliga.

Il massimo campionato francese mostra sempre più club affini alla disoccupazione parziale. Di cosa si tratta? Lo Stato riconosce ai calciatori fino a 4,5 volte lo stipendio minimo, ovvero 1.200 euro circa. A questo, il club di riferimento aggiunge il 70% dello stipendio concordato con il calciatore. Già Lione, Montpellier, Amiens e Nimes hanno adottato questa modalità. Infine ecco il più pacifico modello Bundes: quasi tutti i calciatori e gli staff delle squadre hanno deciso di togliersi il 20% del proprio stipendio. La prima compagine a farlo è stato il Borussia Monchengladbach.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy