• TUTTO SUL MERCATO DELLA LAZIO: DOVE? SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

Rinnovo Milinkovic, spunta una clausola da 120 milioni

Rinnovo Milinkovic, spunta una clausola da 120 milioni

Questa l’idea che stanno sviluppando la Lazio e l’agente Kezman per il prolungamento sino al 2024

di redazionecittaceleste

ROMA – Milinkovic a peso d’oro. E sempre più targato Lazio. Rinnovo dettagliato e a prestazione: più gioca bene, più segna o fa assist, più guadagna. Non solo. C’è anche l’idea d’inserire una clausola “monstre”. Lotito si tiene stretto il suo gioiello ed è pronto a guardare il serbo in una maniera mai vista nella sua gestione. Non ci sono accordi futuri con altre squadre.

Lotito ha rimandato al mittente tutte quelle offerte arrivate a Formello che, bene o male, erano costruite con la formula del prestito oneroso più un riscatto sostanzioso previsto per l’anno successivo. Il prezzo fissato per Milinkovic (che sabato sera ha sfidato CR7 con la Serbia) era di 100 milioni, con Lotito che, per venire incontro al suo giocatore, era pronto a uno sconto di una ventina di milioni. Nessuno era disposto a dare così tanto e subito. Per questo il numero uno del club non solo ha deciso di rinunciare a tutte le proposte, ma ha assicurato al serbo di ritoccare il contratto per la terza volta da quando è alla Lazio. E così andrà.

ASSIST E GOL MILIONARI
La Lazio e Kezman, il procuratore di Milinkovic, già ne hanno cominciato a parlare. L’idea, che poi dovrà essere sviluppata, è quella di adeguare un minimo lo stipendio fisso del giocatore che già si avvicina ai tre milioni netti, ma di agire soprattutto sugli assist e sui gol. E in modo diretto, visto che ogni rete o ogni volta che manderà in gol un suo compagno, il serbo sarà premiato sul contratto con tanti soldi in più. In particolare, si tratterà d’assegnare una cifra ad ogni assist e gol, ad esempio 60-80 mila euro ciascuno, se non di più, oppure fissare un tetto: a 5 assist o gol 400 mila; a 10 800 mila e così via. Un po’ quello che Lotito propose a Immobile nei suoi primi due anni in biancoceleste che, grazie ai sessantasette gol fatti, oltre allo stipendio fisso di quasi due milioni, ne incassò altri due circa. Ecco, il discorso che sta per intraprendere su Milinkovic è lo stesso. Il serbo ha accettato di prolungare fino al 2024 e senza riserve, anche perché è convinto di fare bene. Basti pensare che se ripetesse la stagione di due anni fa, con 14 gol e 7 assist, il numero ventuno della Lazio, oltre ai tre milioni d’ingaggio, s’intascherebbe oltre 2 milioni di euro grazie ai bonus. Un bel vantaggio per lui, ma anche per la Lazio e Inzaghi. In tutto questo, la società e il procuratore stanno pensando di entrare in una clausola di salvataggio di 120-150 milioni di euro. Ma per adesso questa è solo un’idea.

Nel frattempo, per tutti i fanta-allenatori lettori di Cittaceleste.it, è pronta un’esperienza pazzesca… con in palio un montepremi complessivo da 250mila euro e… un JAGUAR F-PACE! >>> SCOPRI DI PIU’

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy