RIVIVI IL LIVE – Inzaghi: “Ramos da valutare. Reina titolare”. Correa: “Siamo un gruppo di amici, questa la nostra forza”

Queste le parole del tecnico biancoceleste alla vigilia della sfida contro lo Zenit

di redazionecittaceleste
Notizie Lazio - Inzaghi

ROMA – Queste le parole del tecnico biancoceleste, Simone Inzaghi, alla vigilia della quarta sfida di Champions contro lo Zenit:

Che partita ti aspetti?

“Sappiamo dell’importanza della partita di domani perché era uno dei nostri obbiettivi passare il girone ma mancano tre partite. Domani affrontiamo una squadra di qualità e forte che recupera giocatori importanti. Servirà una gara di carattere. Dobbiamo recuperare energia perché a Crotone è stata dispendiosa”.

Sui risultati dei tamponi…

“Per questa domanda non ho ancora notizie ufficiali. So però che posso avere di nuovo Ramos, calciatore per noi importanti. Tra oggi e domani valuterò se impiegarlo dall’inizio”.

Sulla fascia di capitano a Luis Alberto…

“Luis Alberto lo ha dimostrato cosa rappresenta per noi. Giocatore importantissimo che ha dato una grande risposta sul campo. Ora ci aspettiamo delle conferme fuori dal campo, ma non ho dubbi perché il ragazzo mi è sembrato sereno”.

La Lazio è sottovalutata?

“Sul fatto che non ci danno mai per favoriti succede spesso. In questi anni siamo cresciuti tanto, in questa stagione abiamo avuto tante defezioni, ma ora spero di recuperare tutti. Domani avremo ancora qualche problematica a metà campo, ma se non parlano di noi non mi dispiace, noi conosciamo il nostro valore quando siamo al completo”.

Sui portieri e Peruzzi…

“Su Peruzzi si sa che in tutte le famiglie ci possono essere delle incomprensioni, ma sono convinto che si possano risolvere al più presto. Strakosha stamattina ha fatto un lavoro con Grigioni e Zappalà. Reina giocherà domani, poi per Thomas vedremo domenica”.

Su Borussia-Bruges…

“Questa domanda me la son posta, non è facile dare una risposta sul risultato che vorremmo. Noi intanto dobbiamo pensare a battere lo Zenit, poi quello che succede a Dortmund ci deve interessare fino a un certo punto”.

Si passa a Correa.

Ti senti più attaccante rispetto a prima?

“Sicuramente sto migliorando come attaccante. Non sono proprio un rapace d’area, ma mi piace stare vicino alla porta. Posso ancora migliorare tanto”.

Sull’Argentina…

“Allenarmi con l’Argentina è una sensazione bellissima, il sogno che hanno tutti gli argentini. Sono molto felice. Messi è molto tranquillo ed educato. Ci parla molto a noi compagni, ma con lui si impara più guardandolo”.

Sugli obbiettivi futuri…

“Il primo obbiettivo è domani. Io penso partita per partita, questa è la mia forza. L’importante è fare il meglio domani per la squadra”.

Sul periodo di emergenza e il gruppo…

“La forza che abbiamo noi è che siamo molto uniti e il mister ci conosce benissimo. Poi lavoriamo tanto ogni giorno per essere i protagonisti della partita. Siamo amici in campo, e questa è la nostra forza”.

Un giudizio sul cammino in Champions…

“Per me non è una sorpresa vedere la squadra a questi livelli. Siamo una squadra forte. Siamo pronti a tutti e anche a vincere domani per continuare così”.

Sulle polemiche fuori dal campo…

“Sempre si dicono delle cose fuori dal campo, ma noi sappiamo concentrarci solo agli allenamenti e alle partite, il mister ci chiede questo e noi sappiamo farlo bene. I risultati parlano chiaro e possiamo fare ancora meglio”.

Un bilancio sulle sue tre stagioni alla Lazio…

“Il percorso è stato molto bello finora. Abbiamo avuto momenti di difficoltà, ma poi abbiamo vinto. Imparo ogni giorno e devo ancora migliorare. Il mister e i compagni e lo staff mi aiutano giorno dopo giorno a migliorare, devo continuare così, poi gli obbiettivi arriveranno”.

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy