ESCLUSIVA – Tamponi Lazio, per la Procura d’Avellino 18 campioni discordanti!

Confermate le anticipazioni dell’11 novembre. Negativi alle contro analisi Immobile e Leiva, che potevano giocare con la Juve

di redazionecittaceleste

ROMA – Immobile e Leiva negativi. La perizia tecnica irripetibile affidata dalla Procura di Avellino alla consulente d’ufficio Maria Landi sui 95 tamponi processati dal centro Futura Diagnostica di Avellino di calciatori, familiari e staff della Lazio, conferma le anticipazioni dell’11 novembre. Per Strakosha, il ri-processamento dei tamponi all’ospedale Moscati ha dato esito positivo, mentre all’esame del 6 novembre del centro di Avellino il calciatore era risultato negativo. Alle 18 l’avvocato Massaro, legale di Futura Diagnostica e di Taccone, darà l’ufficialità aprendo la Pec con i risultati digitali.

DISCORDANZE

Secondo le nostre esclusive indiscrezioni, dal riesame riemergono discordanze anche su altri 18 tamponi biancocelesti (sui 95 riprocessati), rispetto alle quali il legale di Futura Diagnostica Massaro, insieme al consulente di parte, intendono chiedere chiarimenti. In particolare sul numero dei cicli di amplificazione utilizzati dal consulente della Procura nel ri-processare i tamponi e sulle eventuali distorsioni che potrebbero essere state generate dal fatto che i tamponi contestati siano stati riprocessati a 96 ore dal primo esame e non entro le 72 ore successive previste dai protocolli dell’istituto Superiore di Sanità. Queste osservazioni verranno depositate domani dall’avvocato Massaro presso la Procura d’Avellino.

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy