Top e Flop – MaruSìc e lo sfogo di Immobile

Il top e flop di Lazio-Parma

di redazionecittaceleste

Di Giovanni Manco

ROMA – La Lazio archivia, senza troppe difficoltà, la pratica Parma con un 2-0 all’inglese. Tanti i temi tattici offerti dalla partita, ecco il nostro top e flop.

TOP – MARUSIC

Chi non muore si rivede, verrebbe da dire. Adam Marusic conferma una strana – ma neanche troppo – tendenza che aveva palesato anche la scorsa stagione in concomitanza con l’arrivo di Romulo: la concorrenza lo galvanizza. Lazzari è arrivato per essere titolare incondizionato ed inamovibile, però alla prima occasione Adam non ha sbagliato. Nettamente la sorpresa più lieta della giornata di ieri: corsa, cross, incursioni ed addirittura gol. La Lazio ora ha a disposizione una buonissima batteria di esterni destri.

FLOP – IMMOBILE

Dare ad Immobile la corona del flop, nel giorno in cui torna al gol su azione all’Olimpico dopo 10 mesi è un tutto dire. Bello il gol, buona la prestazione generosa come sempre, ma brutto lo sfogo palesato in occasione della sostituzione. Comprensibile la tensione, comprensibile il voler fare bene – specie quando c’è Mancini in tribuna – ma non è ammissibile un comportamento come quello. Poco male, succede anche nelle migliori famiglie. Senza dubbio le parti si chiariranno.

QUANDO IL GIOCO SI FA DURO, I VERI MAGIC ALLENATORI INIZIANO A GIOCARE, LA CLASSIFICA GENERALE INIZIA IL 28 SETTEMBRE, SEI ANCORA IN TEMPO PER ISCRIVERTI! >>> SCOPRI DI PIU’

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy