• TUTTO SUL MERCATO DELLA LAZIO: DOVE? SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

Un altro gol per la storia, il Killer Ciro spara ancora

Un altro gol per la storia, il Killer Ciro spara ancora

E’ a -2 da Rocchi, ha segnato 20 gol in 19 gare, eguagliato il suo ruolino (15 gol) da capocannoniere alla tredicesima giornata

di redazionecittaceleste

ROMA – Ciro sporco, non cambia il risultato: Immobile la mette ancora dentro. In campionato è l’ottavo centro consecutivo, dietro di sé sta lasciando il vuoto: è a -5 lo strapagato Lukaku secondo. Non si ferma, il bomber partenopeo, timbra ancora il cartellino. Fa fatica a trovare occasioni a Reggio Emilia, eppure gli basta un attimo per schiaffarla in porta. Diventa sempre più incredibile la sua media, ormai per il gol è una calamita. Ipnotizza persino i portieri appena s’affaccia in area: sul vantaggio biancoceleste Consigli fa una vera e propria papera, in pratica è lui a spingerla dietro la linea, anche se la palla viene deviata da Toljan. Ciro cavalca la classifica dei bomber, è sempre più in vetta, nessuno ha la sua marcia. Sprinta ed ecco il ventesimo centro (uno ogni 71′) in 19 gare fra campionato, Coppe e Nazionale. Un ruolino da extraterrestre, qualsiasi siano i colori e le circostanze. Adesso tutti zitti, applaudite questo campione.

RECORD
Non ci sono più parole per Immobile. L’anno scorso al gong aveva questo score, adesso è tornato a un più antico splendore. Eguaglia, a 15 gol alla tredicesima giornata, la stagione 2017/18, quella da capocannoniere. A questi ritmi può scalare in fretta un altro record personale. Raggiunge quota 103 reti con la maglia biancoceleste, è a -2 da Rocchi quinto bomber della storia laziale. Se avesse trovato il raddoppio ieri, avrebbe potuto festeggiare più facilmente un altro traguardo contro l’Udinese, ma con Immobile è facile aspettarsi pure doppiette e altre sorprese. In teoria è stanco e affaticato da un mese (dodici gare di seguito da titolare), eppure corre come se nemmeno sentisse più le gambe. Vola a destra e a sinistra, ora addirittura ripiega ad aiutare in difesa: sarebbe un affronto non perdonargli lo sbaglio sul pareggio di Caputo in marcatura.

Questo Immobile merita una statua, può puntare persino alla scarpa d’oro in mezzo ai cecchini di tutta Europa: strappa un punto a Lewandowski (a quota 32 punti) a digiuno nel 4 a 0 del Bayer dell’ultima giornata, è terzo nella corsa. Il suo piede è una planetaria, anzi una pistola. Ciro facci sognare, Ciro spara ancora.

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy