Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Lazio News: Piola fissò il record contro l’Atalanta

Silvio-Piola-Lazio

L'attaccante campano è a una sola rete dal record di 159 marcature del grande centrattacco vercellese ottenuto con la maglia biancoceleste

redazionecittaceleste

Un solo gol di differenza. Poi Ciro Immobile si prenderà lo scettro di bomber laziale di tutti i tempi, appartenuto per quasi ottanta anni da Silvio Piola. All’anagrafe di Robbio Lomellina, il maggior cannoniere della Storia del calcio Italiano venne registrato come Italo Giacchino Piola: Silvio era il nome con il quale lo chiamavano tutti, ma venne ufficializzato sui documenti di identità soltanto al momento della chiamata alle armi. E proprio grazie al ricetto militare, la Lazio riuscì ad acquistare il giovane attaccante della Pro Vercelli, nell’estate del 1934. La Lazio paga il suo cartellino duecentomila lire, e gli offre un ingaggio da cinquemila lire, più altre diecimila al momento della firma.

Silvio Piola segna il suo primo gol in maglia laziale, in amichevole, contro la Spal. Per registrare il primo gol ufficiale passato agli annali, bisogna attendere il 30 settembre 1934. E’ la prima giornata di campionato, si gioca contro il Livorno, allo stadio del Partito nazionale davanti a oltre ventimila persone. Finirà sei i a uno per i biancocelesti, il centravanti vercellese a metà ripresa segna il terzo gol laziale in una partita più complicata di quanto non dica il risultato finale. Qual è stato l’ultimo gol realizzato da Piola con la maglia della Lazio? Il gol che - a oggi - fa ancora la differenza tra il bomber vercellese e Ciro Immobile?

Piola gioca nove stagioni con la maglia biancoceleste, l’ultima nel 1942/43. L’ultima partita di campionato giocata dal centrattacco vercellese va in scena il 25 aprile 1943, allo Stadio del Partito Nazionale. La Lazio riceve la visita dell’Atalanta per l’epilogo del torneo. E’ stato un campionato di transizione, gli ultimi novanta minuti servono soltanto per ripristinare il predominio cittadino. La Lazio - nell’occasione in maglia rossa - è costretta a rincorrere: per due volte l’Atalanta va in vantaggio, per due volte la Lazio recupera. Poi, quando il cronometro segna il novantesimo, arriva un pallone in area che sembra caduto giù dal cielo: il numero nove si coordina, e con una spettacolare rovesciata mette la palla all’incrocio. La Lazio vince grazie al gol - all’ultimo gol - di Silvio Piola.