Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Lazio News: I 50 anni di Beppe Favalli, capitano gentiluomo

28 Jul 2001:  Giuseppe Favalli of Lazio in action during the pre-season friendly between Cittadella and Lazio.  DIGITAL IMAGE Mandatory Credit: Grazia Neri/ALLSPORT

Dodici stagioni alla Lazio e 401 presenze in maglia biancoceleste. E' il calciatore che ha vinto più trofei nella storia del club romano

redazionecittaceleste

Mezzo secolo, per buona parte trascorso a correre dietro a un pallone. Oggi Giuseppe Favalli compie cinquant’anni. E’ stato per anni il capitano silenzioso di una Lazio magnifica e vincente. Aveva ereditato la fascia dopo l’addio di Beppe Signori, ma ben presto decise di cederla per nobile sentimento di amicizia ad Alessandro Nesta. Quel ragazzo romano, di Cinecittà, che ai Mondiali di Francia c’aveva rimesso un ginocchio per la Nazionale, meritava un riconoscimento degno. E allora, a tre giorni dal rientro del suo amico in squadra - in vista di Juventus-Lazio - il buon Beppe si presentò negli spogliatoi insieme a Mancini per l’investitura ufficiale. Fu un gesto spontaneo, di cuore, che gli impedì di sollevare per primo gran parte dei trofei laziali, ma non l’ultimo.

Il Fato disegnò per lui un commiato epico. Nella notte della sua ultima partita con la maglia della Lazio - nella finale di ritorno di Coppa Italia del 2004 - Favalli scese in campo a Torino, nella stessa città in cui aveva deciso di sacrificare la sua fascia. Ma il destino - a volte - sa essere riconoscente. E la Lazio gli riservò una serata da incorniciare. Nella stessa partita in cui Favalli conquistava il record di presenze assoluto con la maglia biancoceleste - in seguito battuto da Radu - la squadra conquistava la coppa Italia contro la Juventus di Lippi. Fascia sul braccio e Coppa Italia tra le mani: l’avventura laziale di Favalli si chiudeva nel migliore dei modi.

Beppe Favalli ha disputato 401 partite con la maglia biancoceleste. Acquistato dalla Cremonese, il terzino sinistro ha difeso i colori del cielo per dodici stagioni consecutive. Con la Lazio ha vinto uno Scudetto, una Supercoppa Europea, una Coppa delle Coppe, tre Coppe Italia e due Supercoppe Italiane. E’ il calciatore laziale più vittorioso della storia. E’ stato un grande giocatore, ma - se possibile - le qualità dell’uomo arrivano a superare quelle del calciatore: è un ragazzo di valore, e di valori. Umile, razionale, intelligente, colto. Ha incarnato alla perfezione lo stile della Lazio: eleganza e distinzione al servizio della squadra. Un vero capitano.