Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Di Gennaro: “Credo a Luis Alberto, ma la Lazio avrà bisogno di rinforzi”

Sarri e Luis Alberto

Le parole dell'ex calciatore nonché commentatore sportivo in merito alle recenti dichiarazioni dello spagnolo

redazionecittaceleste

È intervenuto nel pomeriggio ai microfoni di TMW Radio durante Maracanà, l’ex calciatore e commentatore sportivo Antonio Di Gennaro. Tra gli argomenti toccati, anche il capitolo Lazio. E, nello specifico, un commento alle parole di Luis Alberto, che è intervenuto a dare un’iniezione di fiducia alla squadra. Solo questione di tempo per lo spagnolo, che non ha risparmiato paragoni con il Napoli di Sarri. Di seguito, invece, il pensiero di Di Gennaro.

 Sarri a Formello

La Lazio di Sarri

All’epoca il Napoli aveva alle spalle il lavoro di Rafa Benitez, che aveva già introdotto un certo tipo di schema. Alla Lazio ci vorrà tempo, voglio credere in Luis Alberto. Penso che se quei determinati meccanismi riusciranno a entrare in gioco, la Lazio dimostrerà di essere una squadra forte. È un percorso duro, ma ritengo che Lotito abbia fatto un’operazione molto importante andando a prendere Sarri. Credo che il presidente biancoceleste abbia in mente un progetto lungo diversi anni. Nella sua esperienza a Napoli, Sarri ha rivalutato Ghoulam, Jorginho e Koulibaly. Ripeto, in biancoceleste sarà dura però il tempo non manca se glielo concedono. Sicuramente però la Lazio avrà bisogno di qualche rinforzo per arrivare al livello di quel Napoli”.

Il rinnovo di Insigne

Per Di Gennaro, poi, anche un rapido cenno al rinnovo di Lorenzo Insigne, ancora totalmente in dubbio. Il giocatore del Napoli in estate è stato accostato anche alla Lazio, più che altro per la presenza di Sarri in panchina, ma l’ipotesi era e, probabilmente, rimarrà solo una suggestione. Questo il pensiero di Di Gennaro. “Penso che tra tutti i rinnovi in bilico, la situazione a Napoli sia la più spinosa. Insigne è un giocatore molto importante per la squadra: è lì da dieci anni e una sua partenza potrebbe rappresentare un problema. Per le qualità che ha a disposizione è un giocatore diverso rispetto agli altri. È stato senza dubbio uno dei giocatori più importanti del Napoli negli ultimi anni”.