Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Il mondo loda Immobile, implacabile tra Lazio e in nazionale, ma in Italia…

Immobile in Nazionale

Le prestazioni della punta biancoceleste non fanno più notizia e, dopo ieri sera, hanno risvegliato anche l’interesse internazionale

redazionecittaceleste

Doveva essere la sua notte, ieri sera. E Ciro Immobile, come spesso accade, non ha tradito le aspettative. Vittoria di squadra, quella degli Azzurri, ma c’è tanto del bomber di Torre Annunziata nei tre punti portati a casa dai ragazzi di Mancini. Un 3-0 che racconta il dominio assoluto della nazionale nella partita dello stadio Olimpico. Questo nonostante gli sforzi della Turchia, che ha parcheggiato l’intera squadra a protezione della porta difesa da Uğurcan Çakır. Ma non è bastato: la squadra di Şenol Güneş ha resistito sullo 0-0, con tanto di rigore solare negato agli Azzurri, per un solo tempo. Poi, nella seconda frazione, il fortino è crollato e la squadra di Macini è diventata inarrestabile. Prima il vantaggio grazie all’autogol di Demiral, intervenuto goffamente per evitare che la palla finisse nella zona di Ciro Immobile. Gloria personale solo rimandata per King Ciro, che è riuscito a mettere la sua firma sul match con il goal del 2-0. Firma ribadita e sottolineata, poi, con l’assist a Lorenzo Insigne per il 3-0 finale.

 Ciro Immobile Nazionale

Immobile “Re di Roma”

Una prestazione maiuscola, quella di Immobile, sottolineata dai principali quotidiani sportivi di tutto il mondo. Dai britannici TheSun e TheGuardian, che ha dedicato al bomber di Torre Annunziata la prima pagina, fino a MundoDeportivo e A Bola. Ma, soprattutto, L’Equipe: il quotidiano francese, storicamente non leggerissimo con gli italiani, ha definito Immobile “Il Re di Roma”. Un tripudio per l’attaccante biancoceleste, il giusto riconoscimento per un giocatore che è stato spesso criticato con troppa facilità.

Eppure in Italia…

Non sono arrivati però gli stessi riconoscimenti dai media italiani. O, meglio, non da tutti. Per esempio, dagli studi di Sky Sport Sandro Piccinini ha voluto sottolineare la prestazione di Immobile: “È un giocatore che è cresciuto tantissimo negli anni, è molto sottovalutato”. Diverso l’atteggiamento di altri media, che hanno preferito far finta di non vedere la prestazione del bomber di Torre Annunziata. Ma Immobile si è preso la Nazionale e non si vuole più fermare, per smentire anche gli ultimi inguaribili scettici.