Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Inzaghi: “Non ho esultato perchè la Lazio è importante per me”

Simone Inzaghi

Le parole dell'allenatore dei nerazzurri al termine della partita di oggi contro i biancocelesti di Maurizio Sarri dalla pancia di San Siro

redazionecittaceleste

I nerazzurri rovinano la festa per i 122 anni della Lazio. I biancocelesti escono sconfitti dalla gara del Meazza per 2-1. Gli uomini di Inzaghi, dopo il gol annullato a Lautaro Martinez, passano in vantaggio al 30' grazie ad un gran tiro dalla distanza di Bastoni. Passano cinque minuti e la Lazio trova il pareggio con il solito Ciro Immobile, che trova il gol numero 15 in campionato. Nel secondo tempo è decisivo il colpo di testa di Skriniar, che batte Strakosha per il 2-1 finale. Al termine del match, allora, è intervenuto ai microfoni di DAZN l’allenatore dei nerazzurri Simone Inzaghi. Di seguito le sue parole.

 Immobile

Volevamo cominciare l'anno con una vittoria. La Lazio è una squadra che ha qualità. Nonostante la partita di giovedì, è stata bene in campo. Sono contento, vittoria meritata. Era difficile affrontare la Lazio perchè aveva già giocato, mentre per noi era la prima partita dopo la sosta. Per me giocare contro la Lazio è importante. E' stata la mia vita, mi ha fatto crescere. E' chiaro che non è una vittoria come le altre, per questo non ho esultato tanto.

Ho giocatori importanti, dobbiamo continuare così e migliorarci. Le nostre antagoniste oggi hanno vinto tutte, era importante farlo anche noi. Tutti sono parte del progetto e danno il meglio quando sono chiamati in causa, anche quelli che giocano meno. Sanchez è un ragazzo positivo, che vuole fare sempre tutto al massimo. Per noi è una risorsa importante. I ragazzi sono stati bravissimi in una partita che non era semplice. Ora testa alla Supercoppa di mercoledì. Fondamentale che Lautaro non abbia preso il cartellino giallo”.