news

Lazio, Liverani: “Con Sarri ci vorrà tempo, ma i giocatori devono cambiare”

Maurizio Sarri

I calciatori per lavorare al meglio con Sarri devono abbracciare la sua filosofia di gioco. Parola dell'ex Lazio Liverani

redazionecittaceleste

L'ex centrocampista della Lazio, Fabio Liverani, è intervenuto nelle trasmissioni di Radiosei dove ha parlato dei biancocelesti di Maurizio Sarri. In questa stagione la compagine capitolina ha dimostrato di avere le carte in regola per giocare un buon calcio, anche se la nuova avventura non è filata liscia come molti si aspettavano. L'avvio di stagione della Lazio è stato altalenante ma in rosa c'è la qualità per invertire la rotta. Tuttavia, solo se i giocatori saranno veramente convinti il club potrà cambiare passo. Altrimenti, sarà difficile per l'ambiente trovare la giusta quadra. Prima, però, anche un pensiero sulla Nazionale guidata dal suo ex allenatore Roberto Mancini. Di seguito ecco le parole che l'ex calciatore, ed ora allenatore attualmente svincolato, ha rilasciato per l'emittente radiofonica:

 Maurizio Sarri a Formello

Sull'ex Mancini

"Credo che Mancini sia cambiato sotto l'aspetto della serenità e dell'esperienza, anche se il suo calcio mi sembra molto simile. Prima, forse, aveva meno pazienza. Con il tempo è diventato un vincente. Per quanto riguarda la mia esperienza in panchina, ho cercato di prendere qualcosa da tutti. Sia quelle positive, che quelle negative. Ai miei tempi la vita del calciatore era diversa, adesso bastano poche partite fatte ben per ottenere bei contratti. Gli allenatori, invece, sono sempre al centro quando c'è qualche problema. Alle prime difficoltà si cambia, negli ultimi anni questa cosa è peggiorata. Prima c'era maggiore fiducia nell'allenatore, sotto tutti gli aspetti".

Sulla Lazio di Sarri

"Ho seguito diverse volte la Lazio di Sarri in questa stagione. La squadra, tuttavia, deve ancora trovare la propria dimensione. Molti dei suoi giocatori non riescono a replicare quanto fatto negli ultimi anni. Il passaggio di modulo non è comunque facile. Ci vorrà tempo ma bisognerà capire quanto, e soprattutto se i biancocelesti hanno voglia di cambiare così. Non so se il mister ha intenzioni di cambiare modulo, come fece con il Napoli. Solo il tempo saprà rispondere a questa domanda".