Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Lazio, Milinkovic unico laziale ai Mondiali: la situazione degli altri

Sergej Milinkovic-Savic

La squadra di Maurizio Sarri potrebbe avere un solo rappresentate in Qatar, ma molto dipenderà dagli Azzurri

redazionecittaceleste

Sono arrivati i verdetti definitivi, playoff a parte, per quanto riguarda i gironi di qualificazione UEFA ai Mondiali in Qatar del prossimo anno. E, oltre ai tanti rimpianti per l’Italia, non mancano anche quelli più nello specifico in casa Lazio. La squadra biancoceleste, infatti, al momento è certa di mandare soltanto uno dei giocatori in rosa ai Mondiali. Si tratta ovviamente di Sergej Milinkovic-Savic, che ha strappato la qualificazione all’ultima giornata con la sua Serbia battendo in trasferta il Portogallo allo scadere.

 Milinkovic in nazionale

Per il resto, tanta amarezza e delusione. Muriqi con il suo Kosovo è arrivato ultimo in un girone che, però, non permetteva grandi illusioni alla nazionale balcanica. Niente da fare anche per Adam Marusic, che con il suo Montenegro è arrivato quarto provando a combattere in un altro girone sicuramente proibitivo. Delusione, poi, per l’Albania di Strakosha e Hysaj. Il terzo posto finale a due punti dalla Polonia è stato deciso solo dallo scontro diretto di ottobre. Non ce l’ha fatta nemmeno Akpa-Akpro con la sua Costa d’Avorio. In testa all’ultima giornata, la nazionale ivoriana è stata sconfitta nello scontro diretto dal Camerun e ha detto addio al Mondiale per la seconda volta consecutiva.

Si augurano di non doverlo fare gli Azzurri di Mancini, che saranno impegnati nei playoff. Sperano di staccare il pass sicuramente Immobile e Acerbi, ma attenzione anche agli outsiders Lazzari e Cataldi. Per il resto, al netto di stravolgimenti da parte dei diversi CT delle varie nazionali, non ci saranno altri biancocelesti in Qatar. Sembra improbabile, infatti, vedere Zaccagni nella possibile lista di Mancini, così come Luis Alberto in quella  di Luis Enrique. Impensabile vedere poi Felipe Anderson con il Brasile, molto difficile anche la presenza di Basic nella lista della Croazia. Infine, niente da fare anche per Luiz Felipe, suggestione per l’Italia e mai davvero considerato dal Brasile.