Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Lazio, il pupillo di Baroni col vizio del gol alle big: Noslin ha sorpreso tutti

Noslin
L'olandese classe 1999 è tra gli obiettivi concreti della Lazio, dopo sei mesi in Italia che hanno rubato l'occhio a suon di gol e assist
Edoardo Benedetti Redattore 

Era un'idea per rinforzare la Lazio di Tudor, non può tramontare adesso che sulla panchina biancoceleste si prepara a sbarcare chi gli ha permesso di esplodere in Serie A come Marco Baroni. I sei mesi di TijjaniNoslin dal suo approdo in Italia sono stati sorprendenti. Bravo il Verona a scovarlo in Olanda tra le fila del Fortuna Sittard, dove in tre anni è riuscito a farsi notare giocando con continuità dopo aver girato tra diverse società nei Paesi Bassi a livello giovanile.

Il classe '99 ha trascinato i gialloblù alla salvezza, conquistando il nuovo tecnico biancoceleste che ha più volte speso parole al miele per lui. “Mi ha colpito dal primo allenamento. Ragazzo umile, impatto devastante” - solo uno degli elogi al calciatore finito concretamente nei radar della Lazio. Esterno di gamba, Baroni lo ha reinventato da attaccante centrale dopo la rivoluzione invernale dell'Hellas. E Tijjani ha risposto da padrone assoluto del ruolo, mettendo a segno 5 gol e condendo il tutto con 4 assist in 17 presenze.

Deciso, rapido e tecnicamente di livello, si è tolto la soddisfazione di far male alle migliori difese del campionato. Cinque signature, col vizio del gol alle grandi. Il primo è arrivato contro la Juventus, tre partite più tardi colpisce il Milan, altra vittima illustre. Finisce per ripetersi contro l'Atalanta con gol e assist, così come contro Fiorentina e Inter. Difficile non rubare l'occhio in palcoscenici così. E se queste sono solo le premesse...