Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Lazio, il dato che fa riflettere: mai questi numeri negli ultimi 67 anni

Strakosha e Reina

C'è una statistica negativa che non si verificava da oltre mezzo secolo e riguarda la porta biancoceleste. Ma l'Europa League fa sperare

redazionecittaceleste

Un quarto di questa Serie A si prepara ad andare in archivio e presto, con la sosta di novembre, arriverà il momento dei primi importanti e indicativi bilanci. Guardando ai punti fin qui ottenuti dai biancocelesti, il bottino della prima Lazio di Sarri e uguale a quello di Inzaghi l’anno scorso a questo punto della stagione. È cambiato invece ovviamente tutto per quanto riguarda l’approccio tattico alle gare e la filosofia insegnata dal nuovo tecnico. Mentre un’altra cosa che non è cambiata, almeno per quanto riguarda il dato finale, sono le reti subite dai biancocelesti: erano tredici lo scorso anno e sono altrettante anche in questa stagione. 

 Strakosha e Reina con Nenci e Grigioni

Il dato record

La differenza sostanziale, però, sta nella distribuzione di queste reti. L’anno scorso, arrivati a questo punto del campionato, la Lazio aveva portato a casa due clean sheet. E aveva subito allo stesso tempo almeno 3 reti in altrettante gare. Quest’anno invece sembra regnare la costanza. I biancocelesti, infatti, hanno subito 3 goal soltanto in occasione del crollo contro il Bologna, subendo poi 2 reti in altre tre occasioni. Ciò che fa notizia, però, è che in queste prime otto gare di campionato la Lazio non è mai riuscita a tenere la porta inviolata, subendo goal in ogni occasione. Un dato record, considerando gli ultimi 67 anni di storia biancoceleste. 

Indietro nel tempo

Per trovare statistiche simili, infatti, bisogna tornare alla stagione ’54/’55. In quell’occasione, la Lazio riuscì a non subire goal per la prima volta in stagione soltanto alla decima giornata di campionato. Riuscire a non subire reti domani contro il Verona, quindi, permetterebbe se non altro di non pareggiare un dato storico. Cambia invece radicalmente il discorso se si guarda all’Europa League. Dopo tre giornate, infatti, la Lazio ha subito soltanto un goal, mantenendo in due occasioni la porta inviolata. Pensando a come è arrivata l’unica rete subita in Europa, è un dato che fa sicuramente ben sperare. A partire già da domani, quando in porta tornerà Reina.