Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Lazio, tensione in casa Inzaghi: Gaia ricoverata per Covid

Continuano i problemi di Covid in casa Inzaghi. Questa volta a farne le spese è stata la consorte del tecnico, Gaia Lucariello

redazionecittaceleste

Sale la tensione dovuta al Covid in casa Inzaghi. Dopo la positività al coronavirus riscontrata dal tecnico della Lazio, il contagio si è diffuso anche nella propria famiglia. Dopo di lui, è toccato a sua moglie Gaia Lucariello fare i conti con questa piaga. Di recente Il Messaggero ha rivelato che la consorte del tecnico piacentino è stata ricoverata presso l'Ospedale Spallanzani. La condizione di Gaia, in seguito ai primi sintomi, è peggiorata. Ora per lei non è più possibile continuare a curare il Covid nella propria abitazione. Per avere la meglio sulla polmonite, che sembrerebbe averle colpita, ha bisogno del sostegno del personale specializzato. "Sto male - aveva dichiarato qualche giorno fa sui propri social - Mi sto curando come se stessi in ospedale: cortisone ed eparina. E' molto peggio di quello che si pensa. Guai a chi diche che si tratta di una semplice influenza".

 Simone Inzaghi

Naturalmente la Lazio era già pronta a presentarsi alla sfida, di domani pomeriggio contro l'Hellas Verona in campionato, senza la sua guida. Ma con Massimiliano Farris pronto a sostituirlo. Come ha ammesso in conferenza stampa lo stesso braccio destro del tecnico biancoceleste, la tecnologia gli avrebbe ugualmente permesso di rimanere a stretto contatto. Seppur dalla propria abitazione, Inzaghi avrebbe potuto dare le sue indicazioni. Ora però, la situazione di Gaia Lucariello potrebbe, come è giusto che sia, occupare gran parte dei pensieri del tecnico. Il Covid è un nemico invisibile dal quale bisogna tenersi in guardia. L'augurio non può essere che quello di pronta guarigione ad entrambi.

Per quanto riguarda i calciatori, sarà loro compito cercare di rimanere concentrati in modo da raggiungere l'obiettivo di portare via dal Bentegodi tre punti preziosi. Il piazzamento in Champions League è un traguardo ancora realizzabile. Per ottenerlo ci sarà bisogno di non commettere alcun passo falso. Ora, però, la Lazio deve fare i conti, un'altra volta, con questioni extra calcistiche.