Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Lazio-Torino, Sorrentino: “Reina tra i migliori in Serie A”

Reina nel post Lazio - Bayern

L'ex portiere Stefano Sorrentino, ha parlato in vista della sfida di campionato tra la Lazio e il Torino. In programma tra poche ore

redazionecittaceleste

ROMA - Uno degli ex portieri italiani più presenti nell'ultimo decennio in Serie A, è senza dubbio Stefano Sorrentino. L'ex estremo difensore, qualche ora fa, ha rilasciato alcune parole ai microfoni ufficiali della Lazio. Domani, tecnicamente, i biancocelesti dovrebbero ospitare il Torino. Tuttavia, i problemi legati al Covid-19 potrebbero non permettere alle due squadre di sfidarsi. Per questo è molto probabile che la Asl di Torino, la Lega Calcio e le due società, troveranno un compromesso per giocare un altro giorno. Comunque sia, l'ex portiere sia di Lazio che di Torino, ha voluto dire la sua sulle due compagini in vista della sfida. Gli obiettivi dei capitolini e del Toro sono tanto ambiziosi quanto agli antipodi. Se gli uomini si Simone Inzaghi puntano alla Champions League, quelli di Davide Nicola vogliono la salvezza. Per questo chi lascia briciole lungo il cammino rischia seriamente di non farcela. Di seguito il pensiero dell'ex estremo difensore, tra le varie, anche di Chievo Verona e Palermo:

"Sarà anche la sfida tra Reinae Sirigu. Due portieri molto forti che ogni anno migliorano grazie all'esperienza e alla passione. Sono felice che in Italia ci siano portieri del loro livello. Il campionato è ancora lungo e può succedere qualsiasi cosa, tant'è mi aspetto di vedere la Lazio in corsa per la Champions League fino alla fine della stagione. Per il Torino, invece, non sarà facile salvarsi. Tuttavia Nicola sta facendo un buon lavoro. Quando ero in biancoceleste, venni ceduto in prestito dalla Juventus. Al primo anno di Primavera ebbi la fortuna di allenarmi con i campioni della prima squadra. Mi hanno aiutato a crescere. Sono stato avversario dei capitolini tante volte. Ne ricordo due in particolare: nel 2009 e nel 2017, in entrambe le occasioni giocavo per il Chievo. Vincemmo tutte e due le volte all'Olimpico. La prima 0-3, lì capii che ci saremmo salvati, e la seconda 0-1".

Potresti esserti perso