Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Milan-Lazio, Pioli: “Vittoria meritata, ho chiesto ai miei di essere aggressivi“

Stefano Pioli

Le parole dell'allenatore dei rossoneri Stefano Pioli, intervenuto al termine della partita ai microfoni di DAZN

redazionecittaceleste

Arriva la prima sconfitta stagionale per la Lazio, che esce da San Siro senza punti e con una prestazione tutt’altro che memorabile. Al termine del match, è intervenuto ai microfoni di DAZN l’allenatore dei rossoneri Stefano Pioli. Di seguito le sue parole.

 La Lazio contro il Milan

La partita

Oggi c’era da dimostrare che il Milan può giocare bene, che deve essere convinto delle proprie potenzialità e del proprio modo di organizzare le partite. Sono match dal livello molto alto, oggi abbiamo messo in campo più qualità di loro e penso che abbiamo vinto meritatamente. Credo che siamo stati molto bravi con i due giocatori offensivi, siamo riusciti quasi a coprire tre giocatori. Facendo così sotto eravamo in superiorità numerica. Ho chiesto ai miei giocatori di essere sempre costantemente aggressivi. Abbiamo tanti giocatori e tante soluzioni offensive, il mio compito, insieme allo staff, è di riuscire a sfruttarle nel modo migliore. Abbiamo ancora tanti margini di miglioramento”.

I singoli

Leao è già un punto di forza per quello che sta facendo, poi è chiaro che da tutti i miei giocatori e soprattutto da quelli più giovani posso aspettarmi un passo sempre in più. Deve diventare più efficace sotto porta: con le qualità che ha salta sempre l’uomo e ci dà tante soluzioni, così come fa Rebic. Chiunque va in campo ci assicura equilibrio. È la cosa più importante e da mantenere a ogni costo: grande sacrificio e grande disponibilità da parte di tutti, solo così possiamo continuare a giocare in questo modo. 

Ibra dalla panchina? Erano quattro mesi che non giocava, sono contento stia bene e che sia entrato alla grande. Il minutaggio per le prossime gare lo aiuterà a far meglio. Anche la posizione di Florenzi è stata molto importante, ci ha fatto aprire molto il gioco perché la Lazio si chiudeva. Siamo stati a trovare le traiettorie giuste, proviamo sempre a trovare soluzioni offensive efficaci. Ibra sembra non invecchiare mai, ha un talento che è evidente ma soprattutto tanta passione. È un fuoco che ha dentro, per lui allenarsi è un piacere e punta sempre a essere il migliore. Quando sei così non senti gli anni che passano”.