Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

QDL – Corino: “Lazio, Inzaghi non ha fiducia nelle seconde linee”

Le parole dell'ex Lazio, Luigi Corino, ai microfoni di Quelli della Libertà. Secondo il quale, Simone Inzaghi non ha fiducia nelle seconde linee

redazionecittaceleste

ROMA - Ex Lazio Luigi Corino, è stato ospite di Quelli della Libertà. Ai microfoni di Cittaceleste TV e di Radiosei, ospite di Stefano Benedetti e di Federico Terenzi, ha detto la sua sulla Lazio e sul campionato. L'ex calciatore biancoceleste ha parlato del brutto periodo per i capitolini. Tuttavia, secondo Corino, la possibilità di finire in Champions League c'è ancora:

Non un buon momento

"Difficile parlare dopo una sconfitta del genere, sarebbe come sparare sulla Croce Rosse. Dopo le partite in Champions League, o in generale di coppa, la Lazio ha concesso qualcosa. La scorsa sfida ci ha anche dimostrato, ancora una volta, che Inzaghi non si fida delle seconde linee. In campo si è vista una squadra stanca. Il Bologna ha meritato la vittoria. Lotito? Ha tanti meriti. Tuttavia, visto il ritorno in Champions League, ci aspettavamo qualcosa di più dal mercato. Eccezion fatta per alcuni giocatori, sono dieci anni che la Lazio è a cacci di buoni difensori. Non capisco perché non se ne trovano abbastanza. Se cominciano a mancare calciatori come Luiz Felipe, il reparto va in difficoltà. Con Patric e Hoedt non sono giocatori all'altezza. Musacchio sarà anche stato messo sotto pressione da Lewandowski, ma non doveva concedergli quell'occasione in quel modo. Secondo me in porta il titolare è Strakosha. Al di là di Reina, che rispetto, il primo è l'albanese. Non dobbiamo dimenticare che molto viene concesso dalla difesa. Può capitare una volta, ma non ogni domenica. Con tutti i soldi che il club ha speso, non è stato trovato neanche un difensore di livello". 

Bagarre Champions League

"La Lazio ha grandi possibilità di farcela. Anche perché non avrà più il turno infrasettimanale. Lo abbiamo visto durante la stagione, che quando la squadra ha più tempo per preparare le partite si presenta meglio in campo. Il club dovrà essere pronto per ripartire. Va sistemato l'atteggiamento, prima di tutto. La sfida di Bologna non ha alibi".

Potresti esserti perso