Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Lazio, il rendimento in trasferta è da zona retrocessione

Napoli-Lazio

Il cammino della Lazio in trasferta fa venire i brividi. L'ultima vittoria dei biancocelesti lontano dall'Olimpico fu ad inizio stagione

redazionecittaceleste

La brutta sconfitta rimediata dalla Lazio contro il Napoli in occasione della quattordicesima giornata di Serie A, non ha fatto altro che acuire ancora di più quelle che sono le lacune presenti all'interno del club biancoceleste. Dicembre è alle porte e la mano dell'allenatore sulla squadra ancora non si vede. I problemi sono quelli di sempre. Appena qualche mese fa, il 22 aprile scorso, la compagine capitolina allora allenata da Simone Inzaghi, giocava in terra partenopea una prestazione molto simile a quella di ieri. Riuscendo a prendere i primi due goal, dei cinque totali arrivati nell'arco dei novanta minuti, nel quarto d'ora iniziale. Ieri la Lazio è riuscita a fare anche peggio visto che dopo dieci minuti era già sotto di altrettante reti.

 Napoli-Lazio

Rendimento da retrocessione

Ora è fondamentale ripartire. A questo punto verrebbe da dire che è una fortuna il fitto calendario. Dato che già giovedì prossimo i biancocelesti avranno l'opportunità di rimettersi in careggiata. All'Olimpico è atteso l'Udinese del traballante Luca Gotti. Tuttavia, il club può guardare alla sfida casalinga con fiducia. Poiché il vero dato negativo nel cammino della Lazio è in trasferta. Lontano dalle proprie mura amiche il rendimento della Lazio è da incubo: in sette gare giocate il bottino dei capitolini è di appena cinque punti. Peggio hanno fatto solo Hellas, Torino, Salernitana e Spezia con 4 e il Cagliari con 2.

Il cammino in trasferta

L'unica vittoria, di fatto, è quella maturata contro l'Empoli ad inizio stagione. Dopodiché fu buio pesto. Prima il Diavolo rossonero che a San Siro si impose per 2-0. E fin lì nulla di particolarmente strano. Poi il pareggio 1-1 con il Torino e le due devastanti sconfitte contro Bologna ed Hellas Verona. Se al Dall'Ara finì 3-0 per i padroni di casa, al Bentegodi andò anche peggio: 4-1 per gli scaligeri. Infine il 2-2 con l'Atalanta, neanche troppo malvagio, e il sonoro 4-0 contro i partenopei rimediato appena qualche ora. Urge cambiare passo anche in trasferta se si vuole dare senso a questo campionato.