Stankovic: “Sogno di allenare la Lazio, sarebbe come chiudere un cerchio”

L’ex calciatore della Lazio, Dejan Stankovic, attuale allenatore della Stella Rossa che domani riceverà il Milan in Europa League, ha rilasciato alcune dichiarazioni quest’oggi a La Gazzetta dello Sport

di redazionecittaceleste

L’ex calciatore della Lazio, Dejan Stankovic, attuale allenatore della Stella Rossa che domani riceverà il Milan in Europa League, ha rilasciato alcune dichiarazioni quest’oggi a La Gazzetta dello Sport, parlando anche di un possibile ritorno in biancoceleste. Ecco le sue principali parole:

“Sono un tifoso fin da bambino della Stella Rossa, allenarla per me è un privilegio. Darò tutto me stesso fino alla fine. Non faccio previsioni, e non so fino a quando resterò su questa panchina. Ovviamente mi piacerebbe poter tornare in Italia prima o poi come allenatore. Sogno di tornare un domani all’Inter o alla Lazio, sarebbe come chiudere un meraviglioso cerchio”. 

Parla Stankovic

Parla anche Ravanelli

Sempre a La Gazzetta dello Sport, quest’oggi ha rilasciato un’intervista anche un altro ex calciatore della Lazio, Fabrizio Ravanelli. Ecco le sue principali parole. “Conceicao era così anche da allenatore, si arrabbiava sempre e gli piaceva anche lo scontro fisico in campo. Il Porto lo rispecchia, è tignoso e determinato. La Juventus è fortunata a giocare a porte chiuse in modo che non vada ad influire anche il fattore ambientale perché in quello stadio si sentono tantissimo anche i supporters ed è molto caldo”. Queste le parole dell’altro ex biancoceleste in vista anche della gara di questa sera di Champions League tra Juventus e Porto. Ricordiamo, infatti, come sono in programma gli ottavi e i sedicesimi di finale di Champions ed Europa League con la Lazio che affronterà solo settimana prossima il Bayern Monaco nell’andata all’Olimpico. In questa però ci sono altri match importanti come quelli che riguardano la Stella Rossa di Stankovic e la partita di cui ha parlato Ravanelli. I due sono stati insieme proprio alla Lazio scudettata di Cragnotti. Le coppe europee ritornano a catalizzare l’attenzione del grande calcio e si prospettano sfide tutte da vivere nei prossimi mesi.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. sergiochimaglia - 2 settimane fa

    Fuori dai c……i !!! Perchè non vai ad allenare l’Inter.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy