• TUTTO SUL MERCATO DELLA LAZIO: DOVE? SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

Accadde oggi: quando Dybala e Gentiletti affossarono la Lazio

Accadde oggi: quando Dybala e Gentiletti affossarono la Lazio

Esattamente quattro anni fa allo stadio Olimpico i biancocelesti venivano battuti 2 a 0 dalla Juventus

di redazionecittaceleste

ROMA – Sabato 7 dicembre la Lazio, terza forza del campionato, ospiterà allo stadio Olimpico la Juventus, attualmente seconda in classifica. Le due squadre sono divise da appena 6 punti. In caso di vittoria da parte dei biancocelesti potrebbero essere giustificati sogni di gloria inimmaginabili ad inizio stagione. Esattamente 4 anni fa si giocava la medesima partita per la quindicesima giornata del campionato 2015/2016. Sulla panchina dei capitolini siedeva ancora Stefano Pioli. Ecco le formazioni che scesero in campo nell’impianto romano quella sera:

LAZIO: Marchetti, Basta, Mauricio, Gentiletti, Radu, Biglia,  Parolo, Candreva, (46′ Felipe Anderson), Milinkovic (68′ Matri), Kishna (46′ Keita), Klose.

A disposizione: Berisha, Guerrieri, Hoedt, Braafheid, Konko, Cataldi, Djordjevic.

Allenatore: Pioli.

JUVENTUS: Buffon, Barzagli, Bonucci, Chiellini, Lichtsteiner, Sturaro, Marchisio, Asamoah (68′ Evra), Alex Sandro, Mandzukic (82′ Morata), Dybala (79′ Cuadrado).

A disposizione: Neto, Rubinho, Rugani, Lemina, Padoin, Vitale, Zaza.

Allenatore: Allegri.

Una Lazio in profonda crisi di risultati, con 19 punti frutto di 6 vittorie, un pareggio e 7 sconfitte, tenta il riscatto contro l’armata di Allegri, che ha subito vita facile grazie all’autorete di Gentiletti su conclusione non impeccabile di Dybala. L’argentino centra il raddoppio al 32′, 2 a 0 con la complicità di un Marchetti poco reattivo. I biancocelesti non effettuano nemmeno un tiro in porta e precipitano nella crisi più profonda, preludio dell’esonero di Pioli che avverrà dopo il derby di ritorno perso malamente 4 a 1 con la Roma. Dopo la sconfitta con i giallorossi subentrerà sulla panchina della prima squadra della capitale Simone Inzaghi, che terminerà la stagione con 4 vittorie e tre sconfitte, bottino non sufficiente per qualificarsi in Europa League.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy