notizie lazio

Cinque anni senza Uber Gradella. Il ricordo della Lazio

Lazio: il ricordo di Gradella

Il 6 gennaio del 2015 veniva a mancare Uber Gradella. La Lazio ha voluto così ricordare uno dei maggiori simboli della sua storia

redazionecittaceleste

ROMA - In questo stesso giorno di cinque anni fa veniva a mancare lo storico portiere biancoceleste Uber Gradella. La società ha così voluto ricordare uno dei simboli della storia della Lazio:

""La S.S. Lazio ricorda, a cinque anni dalla sua scomparsa, Uber Gradella, portiere che in otto stagioni collezionò oltre 150 presenze con la maglia della Prima Squadra della Capitale. Sarà sempre ricordato per aver anteposto l’amore verso la Lazio alla sua carriera da giocatore: nel 1949, Uber preferì abbandonare il calcio piuttosto che indossare una maglia diversa da quella biancoceleste".

Nato a Mantova, Gradella vestì la maglia della Lazio la prima volta nel 1940 fino al 1944. Era anni difficili per il calcio ma ancor di più per il mondo intero. Dopo un paio di parentisi tra Biellese e Novara, una volta finito il secondo conflitto mondiale, egli torno a vestire la casacca biancoceleste per non smetterla mai più.

Potresti esserti perso