• LE ULTIME NOTIZIE SULLA LAZIO? TUTTO IN DIRETTA SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

Coronavirus, il numero dei tamponi ai calciatori non verrà ridotto

Coronavirus, il numero dei tamponi ai calciatori non verrà ridotto

Il CTS ha confermato il protocollo sanitario dello scorso campionato. La situazione sanitaria non consente di abbassare la guardia

di redazionecittaceleste
coronavirus: protocollo prossima stagione

ROMA – Quando il campionato 2019/20 è finito, il presidente della Federcalcio Gabriele Gravina aveva chiesto un minor numero di tamponi da effettuare ai calciatori perché il ritmo e i costi erano difficilmente sostenibili. Oggi, a distanza di un paio di settimane all’inizio della stagione 2020/21, il CTS ha detto di no. Secondo il comitato tecnico scientifico il protocollo dovrà essere lo stesso di qualche mese fa: i test molecolari continueranno ad essere effettuati ogni quattro giorni. La proposta della Lega era invece quella di fare tamponi ogni otto. Ciò dimostra quanto il livello di allerta sia ancora estremamente elevato. Secondo il CTS la situazione epidemiologica di adesso non permette di abbassare la guardia. Questo fa pensare a quanto lontano sia un eventuale ritorno del pubblico negli stadi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy