• TUTTO SUL MERCATO DELLA LAZIO: DOVE? SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

CorSport – Tucu alla Kakà

CorSport – Tucu alla Kakà

Joaquin Correa si è raccontato nella giornata di ieri ai canali ufficiali della Lazio

di redazionecittaceleste

ROMA – Joaquin Correa sta cambiando modo di giocare e di segnare. E’ un giocatore nuovo, che si muove (intuizione di Inzaghi) sempre più vicino alla porta. Delle esercitazioni specifiche dopo il classico allenamento, gli hanno permesso di essere più preciso in zona goal, complice anche la posizione più avanzata che gli ha ritagliato l’allenatore. Con 6 goal in 12 partite il Tucu viaggia a numeri da grande attaccante, la doppia cifra è l’obiettivo minimo, i 20 goal il sogno da inseguire. L’11 della Lazio è intervenuto ieri ai canali ufficiali della società, parlando della sua evoluzione come calciatore e come uomo: “Il mio giocatore di riferimento è sempre stato Kakà, non una vera punta, partiva da dietro, ma segnava tanti goal. Piace a tutti segnare, io sto cercando di migliorare. Non è un ruolo nuovo per me, ho giocato in questa posizione in nazionale e col Siviglia, ma sono sempre stato un trequartista o al massimo un esterno in un 4-4-2”.

 

 

Correa spiega cosa è cambiato in lui rispetto agli anni passati: “Rispetto al periodo alla Samp ho cambiato mentalità, prima pensavo alla giocata, ragionavo diversamente in campo, ora penso solo a vincere. Immobile è il compagno ideale, non solo fa tantissimi goal, ma è sempre disponibile per il suo compagno di reparto”, tanto è vero che dei 15 goal siglati dall’argentino alla Lazio, ben 5 sono arrivati da un suggerimento bel bomber campano. Il Tucu invita la squadra a tenere i piedi per terra: “La stagione è appena iniziata, per la corsa Champions c’è ancora tanto da fare, non dobbiamo pensare che sia vicina solo perché ora siamo terzi. Noi dobbiamo continuare a crederci, ma ci sono tante squadre con delle ottime rose che possono competere con noi”.

I goal che l’argentino ricorda con maggiore emozione: “Il goal nella finale di Coppa Italia e i 3 segnati al Milan sono stati i momenti più belli per me. Il mio sogno è quello di vincere tutto, magari un Mondiale e altri trofei importanti, a cominciare dalla Supercoppa contro la Juventus”.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy