Lazio, Immobile non basta: così non si lotta per il quarto posto

I capitolini sono in ritardo in classifica, le reti del bomber campano stanno arrivando con regolarità, peccato soltanto le sue

di redazionecittaceleste
notizie Lazio: Immobile e Correa

Notizie Lazio

ROMA – La cintura di capocannoniere dello scorso campionato appartiene a Ciro Immobile, miglior marcatore europeo e vincitore della Scarpa d’Oro 2020. La nuova stagione non è partita con lo stesso ritmo della precedente, ma il bomber della Lazio è sempre una garanzia e con la rete messa a segno contro il Diavolo il suo bottino in campionato è salito a 9 centri, come l’amico e compagno di nazionale Belotti.

I biancocelesti sono in ritardo in classifica, non in virtù di una vena realizzativa sotto media di Immobile, ma di alcuni compagni che avrebbero dovuto essere più decisivi sotto porta. Un plauso va senza dubbio fatto a Caicedo, grazie al quale sono arrivati punti pesantissimi nei minuti finali in campionato e in Champions, pur avendo a disposizione pochi minuti per farsi notare. Il Panterone non riesce a spiegarsi il suo scarso utilizzo, dato il rendimento top quando è stato chiamato in causa. Fatto sta che il centravanti ecuadoregno ha portato in dote altri 4 gol alla causa capitolina. Gli altri tenori (Milinkovic e Luis Alberto) entrambi con 3 centri ciascuno, stanno rispettando più o meno i loro standard realizzativi, anche se il Mago non sta strabiliando con valanghe di assist come lo scorso anno. Quindi Immobile può ancora sognare di riprendere Cr7, che troneggia la classifica con 12 realizzazioni, mentre il suo compagno di reparto Correa continua a deludere.

Occorre spezzare una lancia a favore del Tucu, tormentato dal fastidio al polpaccio, ma nonostante questo Inzaghi gli ha concesso numerose occasioni, forse anche troppe. Non si può dire che l’attaccante argentino sia estraneo al gioco, anzi, non lesina grandi giocate nell’aria avversaria, ma quando si tratta di concludere a rete in qualche modo si perde e vanifica tutto. Per una squadra che aspira al quarto posto, una seconda punta che non va quasi mai in doppia cifra, alla lunga, può rappresentare un handicap.E intanto, parlando del mercato della Lazio, arrivano grosse indiscrezioni: >>> “9 trattative possibili a gennaio!”<<<

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy