Lazio, la metamorfosi d’Acerbi: da difensore ad attaccante

Francesco Acerbi ha trovato la sua dimensione all’interno della Lazio. Se è il difensore è cresciuto il merito è anche di Simone Inzaghi

di redazionecittaceleste

Notizie Lazio

ROMA – Che Francesco Acerbi fosse una dei leader tecnici e carismastici della squadra non c’è dubbio. Da quando è arrivato a Roma, la Lazio ha trovato una solida fase difensiva. Anche se i numeri ultimamente non sono stati dei migliori, il rendimento del numero 33 è indiscutibile. Grazie alle gradi prestazioni offerte con la maglia capitolina, l’ex Sassuolo è diventato praticamente inamovibile persino in Nazionale. Si potrebbe quasi certamente confermare che la sua crescita è passata per Simone Inzaghi. L’allenatore biancoceleste lo ha prima inserito al centro della difesa a tre e poi, con il ritorno di Wesley Hoedt, lo ha dirottato sempre più sulla fascia. Le sue discese sulla corsia mancina suggeririscono che non sarebbe affatto male nemmeno come quinto. Una statistica di ieri contro il Borussia Dortmund in Champions League, dice che il giocatore della Lazio che ha toccato più palloni nella trequarti avversaria, è stato proprio il ragazzo nato a Pizzolo Predabissi, in provincia di Milano:

Acerbi in allenamento con la Lazio

23 Acerbi

21 Immobile

20 Luis Alberto

20 Fares

14 Milinkovic

E intanto, parlando del mercato della Lazio, arrivano grosse indiscrezioni: “9 trattative possibili a gennaio!” >>> LEGGI SUBITO LA NOTIZIA

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy