• ACCENDI LA TV, SUL CANALE 85 SIAMO IN DIRETTA: TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SULLA SSLAZIO!

Lazio, Poli: “Inzaghi? Incredibile metterlo in discussione”

L’ex Lazio Fabio Pioli, ha difeso a spada tratta Simone Inzaghi. L’ex attaccante crede che gran parte dei meriti della Lazio sia suoi

di redazionecittaceleste

Notizie Lazio

ROMA – Lo storico ex attaccante della Lazio, Fabio Poli, è intervenuto ai microfoni di Radiosei per fare il punto della situazione in casa biancoceleste. Domani i capitolini affronteranno il Bologna nel quinto turno di Serie A. Ecco le sue parole per l’emittente radiofonica:

notizie Lazio: Akpa Akpro
notizie Lazio: Akpa Akpro

“Contro la Sampdoria hanno giocato al di sotto delle loro capacità, forse si sentivano sicuri del risultato. Non si può giocare così a Genova e poi disputare una simile prova contro il Borussia Dortmund. I tedeschi di solito sono uno squadrone, ma i biancocelesti hanno giocato con sacrificio. Ho visto una squadra solida e compatta, che ha saputo far soffrire l’avversario con le proprie ripartenze. Se gioca sempre così, la Lazio può fare cose davvero importanti. Invece se è quella vista contro i blucerchiati, può perdere contro chiunque. Bastos? Avrei preferito lui a Vavro. A Roma ha sbagliato molto ma tra i due ho preferito l’angolano. Ma ormai è andato. Inzaghi? Un allenatore bravissimo, parlano i fatti per lui. Ogni anno è cresciuto sempre di più. Normale che ogni tanto capitino alcune battute d’arresto. Metterlo in discussione è qualcosa di incredibile. Ma il calcio è fatto così, basta poco per cambiare idea. Akpa Akpro? Io non ho mai giocato in Champions League, è il massimo che un calciatore possa chiedere. Lui viene dalla Serie B ed è riuscito a segnare all’esordio. Non oso immaginare che emozione sia stata. Ha esultato alla grande, segnare al Borussia non è cosa che capita tutti i giorni. Adesso mi auguro che abbiano imparato la Lazio, ora in campo serve mantenersi compatti e con voglia di soffrire. Solo così arriveranno i risultati di prima. In caso contrario anche le avversarie più deboli diranno la loro. La Champions potrebbe essere un ostacolo a livello mentale, ma con concentrazione si possono ottenere dei grandi risultati”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy