• LE ULTIME NOTIZIE SULLA LAZIO? TUTTO IN DIRETTA SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

LE PAGELLE DEL DIRETTORE – Smarrita la confidenza con il goal

LE PAGELLE DEL DIRETTORE – Smarrita la confidenza con il goal

Le pagelle del direttore Stefano Benedetti

di redazionecittaceleste
Notizie Lazio: pagelle direttore

Notizie Lazio

ROMA – Le pagelle del direttore di CITTACELESTE Stefano Benedetti:

Strakosha: 7 Al 28esimo minuto del primo tempo dice di no a Becao e con un guizzo felino mantiene il risultato in parità. Al 52esimo compie il miracolo. Luiz Felipe perde l’equilibrio, permettendo a Lasagna di ritrovarsi da solo davanti al portiere. L’albanese si rimbocca le maniche e gli sbarra la porta salvando il risultato. Al 59esimo fa l’ennesima grande parata dicendo di no a De Paul.

Luiz Felipe: 6.5 Viene schierato in campo dal primo minuto alla destra di Acerbi. Al 38esimo minuto viene ammonito. Un semplice contrasto che Abisso decide di sanzionare. Al 48esimo minuto fa del suo corpo uno scudo e col petto salva Strakosha impedendo a Lasagna di portare in vantaggio la squadra friulana. Al 52esimo rischia di mandare in frantumi tutto ciò che di buono aveva fatto. Con l’ingresso di Bastos, scala al centro e Acerbi scivola a sinistra. Inciampa, perde l’equilibrio e lascia Lasagna solo davanti a Strakosha che prontamente gli nega la gioia del gol. Al 73esimo viene sostituito. Al suo posto entra Cataldi.

Acerbi: 6 Scende in campo dal primo minuto, come sempre, nel cuore del pacchetto difensivo. Da bravo centrale cerca di accompagnare il più possibile la manovra offensiva come meglio può. Si fa vedere dai suoi compagni, controlla e imposta il gioco con estrema calma e semplicità.

Radu: 6 Viene schierato alla sinistra di Acerbi. Gioca una buona partita. È attento, concentrato e determinato. Scende in campo con tutta la sua esperienza. Avanza suonando la carica ogni volta che ha un po’ di campo libero davanti a sè. Al 50esimo viene sostituito. Al suo posto entra Bastos.

Lazzari: 6 D.Anderson scalpitava ma anche questa volta la fascia destra è stata affidata al 26enne italiano. Come al solito scende in campo col motorino mettendo in grande difficoltà la retroguardia bianconera. Viene sostituito al 79esimo. Al suo posto entra D.Anderson.

Parolo: 6 Scende in campo dal primo minuto. Leiva non ce la fa e Inzaghi affida a lui le redini del centrocampo. Gioca una buona partita di sacrificio, mettendosi a disposizione di tutta la squadra. Attacca quando la manovra diventa offensiva ed è il primo a ripiegare in fase di contropiede avversario.

Bastos: 6 Entra al 50esimo minuto al posto di Radu. Al 64esimo si mette in proprio con una conclusione insidiosa. Calcia con tanta potenza ma con poca precisione spedendo la sfera in curva. Gioca un buon secondo tempo.

Cataldi: 4.5 Entra al 73esimo al posto di Luiz Felipe. Entra, tocca due palloni e per due volte regala la sfera agli avversari. Il suo impatto con la partita non è stato affatto dei migliori.

D.Anderson: 5 Entra al 79esimo al posto di Lazzari.

Milinkovic: 5 Si spegne e si accende in continuazione. La sua gara è all’insegna di una intermittenza che non regala grandi punti di riferimento ai suoi compagni. Prova più volte anche la conclusione ma senza rabbia né lucidità.

Luis Alberto: 5 Inizia male la gara. Dando quasi la sensazione di essere svagato. Poco concentrato. Prova a riprendersi ma lo fa alternando le sue grandi giocate ad errori decisamente grossolani.

Jony: 4.5 Vaga per il campo come se stesse cercando un parastinchi perduto in un contrasto. Non riesce a crossare con precisione. Perde molti palloni e si fa trovare impreparato in fase di ripiegamento. Insomma…un disastro. Sostituito ad inizio ripresa con Lukaku

Lukaku: 5 prova le sue proverbiali accelerazioni ma senza successo. Prova a dare una mano alla causa ma non riesce a cambiare la partita.

Caicedo: 5 Cerca le sponde. Fa a sportellate. Prova a rendersi utile bei contrasti aerei. Ma tutto senza successo. La sensazione è che sia in debito di ossigeno anche se battaglia per tutta la partita. Dopo un’ora e un quarto di gioco lascia il campo a favore di Adekanye

Adekanye: 6 Sfiora il gol nel finale…ma non riesce

Immobile:4.5 Ci prova in un paio di occasioni ma senza grande convinzione e rabbia. La sua gara è come sempre generosa ma senza spunti irresistibili nella, tutt’altro irresistibile, difesa bianconera.

Inzaghi: 6 La sua Lazio illuminata e spumeggiante è un lontano ricordo. Ormai qualsiasi squadra può prendere il sopravvento. È Parolo centrale difensivo nel finale di gara l’emblema del momento che sta vivendo la Lazio. E pensare che era l’unica vera anti Juventus. Sciolti come neve al sole.

>>> LEGGI TUTTE LE ALTRE NOTIZIE SULLA S.S.LAZIO! <<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy