• TUTTO SUL MERCATO DELLA LAZIO: DOVE? SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

Marcolin: “Gara con la Cremonese è come una doppia seduta d’allenamento”

Marcolin: “Gara con la Cremonese è come una doppia seduta d’allenamento”

L’ex centrocampista biancoceleste giudica positivamente la scelta di Inzaghi di schierare alcuni titolari in coppa italia

di redazionecittaceleste

ROMA – La Lazio, detentrice della coppa italia, esordirà stasera alle 18 contro la Cremonese di mister Rastelli, richiamato a guidare i lombardi dopo la parentesi Baroni. Ai microfoni di Radio Incontro Olympia ha parlato Dario Marcolin in veste di doppio ex: “Per me crescere nelle giovanili della Cremonese piuttosto che in quelle di Inter e Milan è stata una fortuna, perché nelle big di Milano c’erano troppi campioni, era impossibile giocare, a Cremona si puntava sui giovani e così siamo venuti fuori io, Favalli e Bonomi. La Cremonese di ora è una squadra diversa che culla il sogno serie A, sono curioso di vederla contro la Lazio. Secondo me Inzaghi fa bene a mandare in campo alcuni titolari, non va sottovalutato l’avversario e snobbare la coppa Italia sarebbe un peccato, anche perché ora i biancocelesti non hanno l’impegno infrasettimanale dell’Europa League. La Lazio ha giocato sabato sera, in una settimana tipo il martedì sarebbe in programma una doppia seduta di allenamento, immagino che Inzaghi farà giocare i titolari dall’inizio, ma avrà organizzato varie staffette. Giocare contro la Cremonese per 55 minuti equivale ad una doppia seduta, nulla di più.”

Su Berisha che dovrebbe partire dall’inizio questa sera: “Noi lo vediamo come un motorino di centrocampo, ma può anche essere che dia il meglio di sé come trequartista. Berisha dovrebbe prendere come esempio Cataldi che a suon di prestazioni è passato dai soliti dieci minuti concessi da Inzaghi ed essere un titolare aggiunto”.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy