Nelle gerarchie della Nazionale Acerbi supera Romagnoli

A confronto due generazioni di calciatori. Acerbi e Romagnoli. Il difensore della Lazio ha scavalcato il rossonero nelle gerarchie dell’Italia

di redazionecittaceleste
Acerbi vuole prendersi l'Italia

ROMA – Vigilia dell’ultima sfida delle qualificazioni per gli Euro 2020. L’Italia ospiterà a Palermo l’Armenia per l’ultima giornata della fase preliminare del torneo. Sono cambiate molte cose da quando Roberto Mancini è diventato il CT azzurro. In difesa, complice anche l’infortunio di Giorgio Chiellini, il titolare insieme a Leonardo Bonucci è diventato il laziale Francesco Acerbi. Il leader della Lazio si è preso a 31 anni anche la Nazionale. Nella scorsa partita contro la Bosnia l’ex Sassuolo ha trovato anche il suo primo goal azzurro, doverosa la corsa verso la panchina per abbracciare Ciro Immobile dopo la rete. Ora l’obiettivo è quello di essere confermato nei 23 che prenderanno parte agli europei itineranti del prossimo anno.

Fino a qualche tempo fa il prospetto di maggiore interesse era Alessio Romagnoli. Il difensore del Milan sembrava potersi prendere la Nazionale senza troppi intoppi. Invece adesso è stato scavalcato nelle gerarchie azzurre proprio dal biancoceleste. Per l’ex difensore della Sampdoria c’è ancora tempo, ma ad oggi non c’è certezza sui 4 posti da assegnare alla retroguardia italiana. Oltre a Bonucci, semi inamovibile, ci sono Acerbi e Mancini che stanno facendo bene. Da valutare le condizioni di Chiellini che potrebbe rientrare a marzo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy