• LE ULTIME NOTIZIE SULLA LAZIO? TUTTO IN DIRETTA SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

Notizie Lazio – Salvo e tranquillo, ma il Cagliari vuole rivincita e conferma

Notizie Lazio – Salvo e tranquillo, ma il Cagliari vuole rivincita e conferma

Salvezza acquisita, nessun obiettivo da raggiungere, 42 punti in classifica e tredicesimo posto: così si presenterà il Cagliari questa sera all’Olimpico

di redazionecittaceleste

Notizie Lazio

Salvezza acquisita, nessun obiettivo da raggiungere, 42 punti in classifica e tredicesimo posto: così si presenterà il Cagliari questa sera all’Olimpico, ma guai a pensare ad un avversario remissivo e che concederà punti facilmente. Punto primo per una questione d’orgoglio, contando anche la gara d’andata, mai digerita sull’Isola. Punto secondo perché Zenga solo facendo più punti possibili può sperare nella permanenza desiderata in Sardegna. E punto terzo, non il meno importante, una buona condizione che ha portato gli isolani ad una buona resa post-lockdown. Sabato scorso contro il Sassuolo i rossoblu sono tornati a segnare dopo tre gare in bianco, dove comunque avevano raccolto due punti, che salgono a tre contando quello di Reggio Emilia. Più in generale, il Cagliari non vince da sei gare dove ha raccolto quattro pareggi. Una lunga serie che non è nulla in confronto a quella avuta in inverno, successiva proprio alla sconfitta contro la Lazio all’andata, la vera svolta in negativo della stagione. 12 gare senza vincere, che hanno portato all’esonero di Maran, l’arrivo di Zenga e l’obiettivo spostato dal sogno europeo a quello di salvezza. Più in generale, nelle ultime 20 partite sono arrivati solo due successi.

CAMBIO DI PASSO – Non il massimo, per una squadra che prometteva bene, aveva venduto e comprato bene, sembrava la vera sorpresa del campionato. E invece, i punti fatti nella prima decina di partite sono stati utili per salvarsi senza troppi patemi. Maran giocava con il 4-3-1-2, con Zenga il passaggio al 3-5-2. La qualità cagliaritana è il centrocampo, da Nandez a Rog, passando per Nainggolan e Joao Pedro, ormai relegato a vero e proprio attaccante. I primi tre sono arrivati, insieme a Simeone, la scorsa estate dopo la cessione di Barella. Come saper cedere, investire e crescere. Il fantasista brasiliano, è nella stagione della consacrazione, con 18 gol realizzati. Il pericolo numero uno questa sera. Mancherà Nainggolan, per un infortunio che gli ha pregiudicato il finale di stagione. Un’assenza non da poco. Ma la Lazio, nel match ball decisivo per il quarto posto, dovrà fare attenzione all’intera squadra di Zenga.

>>> LEGGI TUTTE LE ALTRE NOTIZIE SULLA S.S.LAZIO! <<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy