Piscedda: “Partita della Fiorentina complicata dal suo allenatore”

L’ex difensore biancoceleste si mostra perplesso sulle scelte di Montella

di redazionecittaceleste

ROMA – L’ex difensore della Lazio degli anni 80′ Massimo Piscedda, è intervenuto stamattina ai microfoni di Radiosei per analizzare l’importante vittoria dei biancocelesti a Firenze: “Sono contento perché c’era bisogno di questa vittoria per acquisire consapevolezza. Ora bisogna abbinarla ad una vittoria col Torino mercoledì. La partita non mi ha entusiasmato. La fortuna della Lazio è che ha incontrato una squadra che gioca e che fa giocare. Se permetti ai giocatori talentuosi di Inzaghi di giocare, in particolare Luis Alberto e Correa ne paghi le conseguenze”.

Sugli altri giocatori: “Leiva ha fatto una grande partita. Mi dispiace per Milinkovic, ma in questo momento è in difficoltà, passeggia dentro al campo. Correa lo apprezzo sotto tutti gli aspetti, ha fatto goal perché pensava di essere in fuorigioco, quindi non aveva pressioni”.

Sugli avversari: “Non ho capito perché Montella ha tolto Ribery, Boateng sembrava suo padre. Sottil scelta sbagliata su Lukaku. Mi sembra che quando gli allenatori non hanno idee si affidino ai giovani, ma serve una logica nelle sostituzioni”.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy