QDL – Zoff: “Lazio? In Italia e in Europa può dire la sua”

Le parole dell’ex Lazio Dino Zoff sul passaggio del turno della Lazio in Champions League. Un pensiero anche all’amico Paolo Rossi

di redazionecittaceleste
Notizie Lazio: Dino Zoff

Notizie Lazio

ROMA – L’ex portiere della Nazionale Dino Zoff, nonché poi tecnico e presidente della Lazio, è intervenuto ai microfoni di Cittaceleste TV e di Radiosei per raccontare al direttore Stefano Benedetti e Federico Terenzi il sui ricordi legati a Paolo Rossi. L’ex attaccante è recentemente scomparso. Ecco le sue parole ai microfoni di Quelli della Libertà:

“La mia parata contro il Brasile? Fu una delle migliori delle mie carriera, meno male che l’arbitro si accorse che non era goal. Con la tecnologia di oggi non ci sarebbero stati dubbi, ma all’epoca non era facile distinguere. Paolo Rossi? Era mio compagno e mio amico. Se abbiamo vinto la Coppa del Mondo del 1982 è stato anche merito suo. Oltre ad esser stato un grande calciatore era anche una grande persona. Tranquillo, ma anche spirito e ironico. Ci si divertiva ed era piacevole stare insieme a lui. Di quel mondiale ho bei ricordi: all’inizio non cominciammo bene e aveva un grande timore di non farcela a superare il girone. Rossi sentiva la pressione di essere stato scelto dal CT Bearzot. Dovevamo bella figura e lui in primis doveva ricompensare la fiducia che l’allenatore ha riposto in lui. Meno male che alla lunga siamo venuti fuori. Una delle cose più piacevole è che riuscimmo a segnare molto su azione. Lazio? Negli altri anni la squadra non è sembrata all’altezza. Adesso invece in Champions League hanno fatto molto bene. Quest’anno possiamo dire la nostra se continuiamo a giocare così”. E intanto, parlando del mercato della Lazio, arrivano grosse indiscrezioni: “9 trattative possibili a gennaio!” >>> LEGGI SUBITO LA NOTIZIA

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy