• TUTTO SUL MERCATO DELLA LAZIO: DOVE? SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

Strakosha, chi sei veramente?

Strakosha, chi sei veramente?

Il portiere biancoceleste è chiamato a dare delle conferme e a trovare una continuità di rendimento che fino a questo momento gli è mancata

di redazionecittaceleste

 

 

ROMA- Indecifrabile, questo è l’aggettivo che accompagna maggiormente i giudizi su Thomas Strakosha. Aspramente criticato per le sue evidenti lacune sulle uscite e nel gestire la palla con i piedi, esaltato per gli interventi prodigiosi tra i pali. I tifosi sono combattuti, non sanno se il portiere albanese possa essere il tassello giusto per puntare alla Champions, o il suo rendimento altalenante possa compromettere la corsa della Lazio al prestigioso traguardo, troppo spesso sfuggito per dei dettagli.

 

 

 

L’errore marchiano contro il Cluji, che aveva permesso ai romeni di vincere l’incontro di Europa League, aveva fatto storcere la bocca per l’ennesima volta al popolo laziale, convinto che con un estremo difensore del genere non si potesse andare lontano. Poi, però, Strakosha ti sfodera la prestazione da 9 in pagella contro il Lecce e permette alla Lazio di raggiungere il terzo posto grazie ad i suoi interventi prodigiosi. Ecco allora che si vuole concedere un’altra chance al portiere della nazionale allenata da Reja. La personalità del ragazzo è indubbia: “non mi interessano le critiche, se dovessi ascoltare tutti non vivrei più. Io continuo per la mia strada e faccio il massimo per la Lazio”, ha detto una settimana fa. Ormai ha acquisito un’esperienza importante con 138 presenze con l’aquila sul petto, 12 con la Salernitana e 10 con la propria nazionale maggiore, è ora di capire chi sia il vero Strakosha, è ora di capire se l’albanese potrà essere l’uomo del futuro per la porta biancoceleste.

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy