• LE ULTIME NOTIZIE SULLA LAZIO? TUTTO IN DIRETTA SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

ESCLUSIVA – Andersinho Marques: “Pereira? No, chiamatelo Andreas! Ecco che giocatore è…”

Andersinho Marques presenta in esclusiva Andreas Pereira

di redazionecittaceleste

Di Giovanni Manco

ROMA – La Lazio è pronta ad abbracciare Andreas Pereira, l’ormai ex Manchester United è il jolly offensivo scelto da Tare per accontentare mister Inzaghi. Ma chi è Pereira? Lo abbiamo chiesto al massimo esperto di calcio brasiliano in Italia: Andersinho Marques. Ecco le sue parole in esclusiva.

Chi è Andreas Pererira? Quali sono le sue caratteristiche?

“A lui piace essere chiamato Andreas, innanzitutto. Vediamo se sulla maglia della Lazio metterà il nome. Parliamo di un giocatore molto dinamico, non è un classico brasiliano è cresciuto in Belgio e quindi ha assunto la mentalità europea, ha visto e respirato il nostro calcio. È abbastanza veloce, nel Manchester ha giocato come trequartista ma anche sulla linea del centrocampo e sulla fascia. Si tratta di un giocatore da lasciare libero sul fronte offensivo, bravo anche a ripiegare senza incorrere in ammonizioni”.

Come lo collochi nella Lazio tatticamente?

“Me lo immagino come trequartista, ma dipenderà da Inzaghi. Lui ha giocato praticamente in ogni ruolo, anche mediano, parliamo di un jolly di grande talento. Se Inzaghi riuscirà ad inserirlo bene, la Lazio avrà un grande giocatore per la prossima stagione”.

Mercato Lazio: Tare pensa a Pereira
Mercato Lazio: Tare pensa a Pereira

Assomiglia a qualche altro brasiliano passato per la Serie A? (si dice ricordi Hernanes…)

“Non mi piace paragonare i giocatori. Andreas è Andreas. Un ottimo trequartista e centrocampista. Parliamo di un giocatore valido che può giocare ad occhi chiusi nella Lazio. Molti brasiliani faticano ad entrare nella mentalità tattica del calcio italiano, ma secondo me lui non avrà questa difficoltà perché ha la mentalità europeo, fin da bambino ha giocato in Europa ed ha imparato la tattica”.

Una sola presenza con la Nazionale, secondo te potrà entrare nel giro prima o poi?

“Penso sia venuto alla Lazio proprio per riprendersi la Nazionale, il suo sogno. Se farà bene penso che tornerà in Nazionale dove ha tanti amici, sappiamo bene che questo è un fattore importante. Spero con tutto il cuore che possa fare, con la Lazio, il grande salto di qualità. Ha tutte le caratteristiche per riuscirci. Anche la Lazio potrà crescere con lui, darà un grande aiuto”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy