Lazio, De Vrij guida la carica dei nuovi acquisti

Davide non può “mangiarsi” Golia. Lazio-Bassano, l’esordio ufficiale nell’annata 2014-15, il primo obiettivo da centrare evitando figuracce. Si parte dal terzo turno eliminatorio di Coppa Italia, chi la spunterà giocherà contro il Varese nel quarto turno (è in programma il 3 dicembre, agli ottavi capiterebbe il Torino). Pioli è abituato…

di redazionecittaceleste

Davide non può “mangiarsi” Golia. Lazio-Bassano, l’esordio ufficiale nell’annata 2014-15, il primo obiettivo da centrare evitando figuracce. Si parte dal terzo turno eliminatorio di Coppa Italia, chi la spunterà giocherà contro il Varese nel quarto turno (è in programma il 3 dicembre, agli ottavi capiterebbe il Torino). Pioli è abituato così: quando si giocherà di sera la formazione la comunicherà ai giocatori soltanto la mattina, sono le sue regole, così accadrà da oggi in poi. I convocati si conosceranno stamane, il ritiro è scattato ieri. E’ certo il modulo (il 4-3-3), ci sono dei ballottaggi, il tecnico in settimana ha alternato gli uomini in tutti i ruoli.

I pronostici. Esordiranno ufficialmente quattro acquisti su sei, sono tutti titolari: Basta, De Vrij, Parolo e Djordjevic. Braafheid spera nel sorpasso su Radu altrimenti si accomoderà in panchina. Gentiletti non è utilizzabile, il transfer arriverà domani, è pronto fisicamente, ma ha bisogno di tempo per ambientarsi (è preannunciato in panchina contro il Milan domenica prossima). Giocheranno i nuovi assi più Cataldi, la grande speranza di casa Lazio. Pioli è stato chiaro, ha detto che «giocherà la formazione migliore per la partita contro il Bassano». I dubbi principali sono questi: Cana e Ciani si giocano il posto accanto a De Vrij. Biglia è in pole su Ledesma a centrocampo. Felipe Anderson insidia Candreva (non ancora al top) in avanti. Mauri e Keita vivono uno spareggio. Le certezze sono individuabili: Marchetti in porta, Basta e Radu terzini, Cataldi e Parolo mezzali. Djordjevic centravanti (cerca subito gol pesanti). E’ l’ultima gara prima dell’esordio in campionato, andrebbe sfruttata per ruotare l’organico e aumentare il minutaggio dei Nazionali (Biglia, Onazi, Candreva e Klose). Pioli sfrutterà i due tempi per centrare tutti gli obiettivi, considera la squadra in buone condizioni (sotto ogni profilo). Serve una prova convincente per partire col piede giusto. C’è curiosità, sarà la prima uscita all’Olimpico, finora i tifosi hanno potuto ammirare i nuovi acquisti in tv oppure a Formello. Pioli vuole una Lazio adrenalinica, organizzata, pungente, anche offensiva. Nel precampionato è mancato un po’ di equilibrio, la difesa a volte è rimasta scoperta. (Corriere dello Sport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy