• LE ULTIME NOTIZIE SULLA LAZIO? TUTTO IN DIRETTA SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

LE PAGELLE DEL DIRETTORE – Immobile nervoso, Milinkovic salvatore

Le pagelle del direttore Stefano Benedetti

di redazionecittaceleste
Notizie Lazio: pagelle direttore

Strakosha: 5 Può fare ben poco per evitare il vantaggio nerazzurro. Lautaro si ritrova il pallone tra i piedi nel cuore dell’area di rigore biancoceleste. Si gira in un fazzoletto e il secondo dopo, il portiere albanese non può far altro che raccogliere la sfera all’interno della sua porta.

Patric: 5 Viene schierato in campo dal primo minuto alla destra di Acerbi. È un po’ distratto. Si vede che ci mette molto impegno. Certe volte, però, le intenzioni contano ma non bastano. Nel secondo tempo prende le misure agli avversari e comincia a giocare a calcio. All’87esimo viene ammonito.

Acerbi: 6 Scende in campo nel cuore del pacchetto difensivo. Non teme la fisicità di Lukaku e combatte su ogni pallone con grinta e determinazione. È il leader di una difesa piena di lacune che fatica a reggere il confronto con gli avversari. Anche in questo caso (come contro l’Atalanta), forse, avrebbe potuto fare qualcosa in più nell’occasione del gol di Lautaro. Al 55esimo minuto si trasforma. Con Parolo al centro del pacchetto difensivo, viene spostato a sinistra. Galoppa superando il centrocampo. Alza la testa, guarda in area di rigore e con un cross perfetto trova la testa di Milinkovic che non deve fare altro che metterla dentro.

Radu: SV Viene schierato dal primo minuto alla sinistra di Acerbi. Al 14esimo si fa male e viene sostituito. Al suo posto entra Bastos.

Lazzari: 6 Gioca un buon primo tempo, fatta eccezione per l’occasione del gol nerazzurro. Nei primi 20 minuti è dirompente. Sfreccia sulla fascia destra senza che nessuno possa riuscire a fermarlo. Salta l’uomo con sicurezza ed è il primo a lanciarsi in avanti quando riparte la manovra offensiva. Per quanto riguarda la fase difensiva, invece, deve lavorare ancora molto. Fatica molto a contenere Perisic e non è un caso se il gol del vantaggio nerazzurro sia arrivato proprio dalla sua zona di competenza. Al 79esimo guadagna il cartellino giallo.

Leiva: 6 Non ha paura di niente e di nessuno. Lotta su ogni pallone e non teme minimamente il confronto con Lukaku. Recupera moltissimi palloni, facendo ripartire il contropiede. Cerca di controllare il ritmo del gioco come meglio può e a tessere trame interessanti per i suoi compagni. All’80esimo minuto viene sostituito. Al suo posto entra Escalante.

Bastos: 5 Scende in campo al 14esimo minuto al posto dell’infortunato Radu. Fatica molto a contrastare Hakimi e Lukaku. Alla fine del primo tempo si fa male anche lui e viene sostituito. Al suo posto entra Parolo.

Parolo: 6 Entra al primo minuto del secondo tempo al posto di Bastos. Viene preferito ad Armini e viene schierato come centrale difensivo. Scende in campo con tutta la sua esperienza e la sua personalità. Qualche minuto dopo il pareggio di Milinkovic, sfiora il gol del vantaggio con un bel colpo di testa che purtroppo finisce poco fuori dalla porta difesa da Handanovic.

Escalante: SV Entra in campo all’80esimo minuto al posto di Leiva.

Milinkovic: 7 Sembrava fosse notato in campo per fare un favore a Inzaghi ma dopo nove minuti dall’inizio della ripresa è suo il colpo di testa decisivo per il pareggio della Lazio. Da lì in poi un’altra gara, fatta di concentrazione e grande intensità

Luis Alberto: 6.5 Primo tempo così così per poi salire in cattedra nella ripresa smistando palloni come solo lui sa fare. Costretto a dare più copertura dopo l’espulsione di Immobile

Akpa Akpro: 6 chiamato a dare più copertura alla Lazio si da fa fare e aiuta la squadra

Marusic: 4.5 Gioca male, quasi svogliato ma probabilmente a causa di un problema fisico che lo costringe a lasciare il campo all’esordio di Fares
Fares: 4.5 sbaglia praticamente tutti i palloni giocati. Il suo esordio, grazie all’infortunio di Marusic, non è indimenticabile. Ancora in ritardo di condizione non è riuscito a dare il suo contributo

Correa: 5.5 È evidentemente in ritardo di condizione. Fa fatica a trovare posizione in campo senza mai rendersi troppo pericoloso. Penalizzato dall’espulsione di Immobile

Immobile: 4 Evidente nervoso dall’inizio della gara finisce per essere espulsi dopo una “manata” sul volto di Vidal. Fallo evitabile e Lazio senza bomber nella prossima gara contro la Sampdoria

Inzaghi:6 In una gara condizionata dagli episodi ritrova la sua squadra nel secondo tempo dopo una prima frazione troppo condizionata di 4 gol subiti contro l’Atalanta. Tre infortunati, un espulso ma un punto preso. Tutto sommato sarà soddisfatto

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy