• ACCENDI LA TV, SUL CANALE 85 SIAMO IN DIRETTA: TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SULLA SSLAZIO!

Riecco la zona Caicedo! La Lazio vince all’ultimo respiro: è 3-4!

Torino-Lazio 3-4

di redazionecittaceleste

ROMA – Partita frizzantina, vivace e ricca di gol in quel di Torino. Inzaghi riesce, nonostante una settimana di apprensioni e tamponi, a schierare un 11 di tutto rispetto con tanti debuttanti del primo minuto come Muriqi e Andreas Pereira che tra l’altro sono due dei quattro protagonisti che hanno impacchettato il primo gol del match: lancio di Milinkovic, controllo e cross di Muriqi, appoggio di Patric per Pereira che controlla e fredda Sirigu. La soddisfazione di una Lazio in completo verde, dura poco, il Toro inanella l’uno-due che vale il raddoppio: prima Bremer che sugli sviluppi di un corner si libera della marcatura di Acerbi e batte Reina di testa, poi Andrea Belotti con un rigore concretizzato. Sciatto, ma vincente. Il primo tempo vede la Lazio andare negli spogliatoi in svantaggio per 2-1.

Il rimedio è sempre quello: Sergej Milinkovic-Savic. Il padrone del centrocampo laziale, con un calcio di punizione prelibato, rimette le cose in parità. La gara è maschia ed Inzaghi mette dentro Akpa Akpro e Leiva per addurre muscoli, ma soprattutto entra Immobile al posto di un non brillantissimo Muriqi. I padroni di casa hanno la grande chance per tornare in vantaggio, ma Verdi colpisce clamorosamente il palo a porta vuota non sfruttando il cross basso di Belotti, oggi vera spina del fianco. Anche la Lazio ha un’occasione, il tiro di Akpa AKpro è ribattuto sulla linea da Vojdova. La gara ssembra decidersi su una frittata firmata Hoedt. Su un fallo laterale in zona difensiva, l’olandese fa scorrere il pallone non accorgendosi della pressione di Lukic, il centrocampista granata tutto solo prima salta Reina poi mette in rete. Ma Torino-Lazio, non finisce mai, e c’è l’occasione su calcio di rigore a tempo già finito, dopo interi minuti di review e la consultazione di Chiffi al Var il penalty è stato assegnato. Ciro Immobile, dal dischetto, fredda Sirigu e lo spiazza: 3-3! Ma cosa dicevamo? Ah sì, che Torino-Lazio non finisce mai… La Lazio trova il quarto gol con Caicedo, nella zona Caicedo. Torna a graffiare il panterone, nel suo momento preferito, nella sua zona. Ed è bello così. Festa pazza sulla panchina della Lazio: finisce 3-4 a Torino.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy